Cronaca

Precipita dal balcone per 7 metri: salvo

immagine

TRENTO — Tragedia sfiorata sulle montagne trentine. A Tenna, in provincia di Trento, un bambino di tre anni è caduto dal terzo piano di un condominio, un volo di sette metri ma miracolosamente è sopravvissuto all’impatto. Uno stenditoio ne ha attutito la caduta.

L’episodio è accaduto ieri pomeriggio a Tenna, paese sulle Alpi trentine. Protagonista Davide un bambino di tre anni che stava giocando sul terrazzo della sua abitazione. Ad un certo punto mentre la mamma è si era allontata per qualche minuto, il bambino si è messo a giocare tra il balcone di casa sua e quello della zia, distanti tra loro quasi un metro.
 
In un attimo il bambino è scivolato ed è precipitando così al suolo compiendo un volo di sette metri. Fortunatamente ad attutire la caduta c’era uno stenditoio appeso alla ringhiera del piano sottostante e un vaso di fiori. Immediatamente la mamma è corsa giù dalle scale per recuperare il bambino che giaceva a terra piangente.
 
La zia del piccolo ha subito dato l’allarme e ha chiamato il 118. Sul posto alle 15.45 è arrivato l’elisoccorso che ha permesso al medico e all’infermiere di scendere con il verricello vicino al cortile della casa. I sanitari che hanno effettuato i primi accertamenti, una volta stabilizzato il bambino, lo hanno portato con l’elicottero all’ospedale Santa Chiara di Trento per sottoporlo agli esami utili per valutare i traumi interni del piccolo.
 
La prognosi è di venti giorni, gli ultimi esami effettuati al Pronto Soccorso hanno escluso lesioni interne gravi. E’ stato fortuanto il piccolo Davide, un pò come era accaduto a sua sorella Lisa che anche lei all’età di circa tre anni è precipitata dal balcone riportando solo qualche graffio.
 
 
Emanuela Brindisi

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close