News

Lago di Braies, per auto e moto accesso consentito solo su prenotazione

In estate sul lago di Braies scatta la missione “turismo sostenibile”. Per salvaguardare il meraviglioso specchio d’acqua dolomitico dalle acque verde smeraldo, evitando l’afflusso incontrollato di auto e moto, e conseguente aumento delle emissioni inquinanti, dal 2019, all’arrivo della bella stagione, si procede a regolare gli accessi, promuovendo lo spostamento con mezzi pubblici, bici e a piedi. Anche quest’anno sarà in vigore, dal 10 luglio al 10 settembre 2022, il regolamento del traffico estivo, ma con qualche novità. Vediamo insieme i dettagli, reperibili sul sito dedicato www.prags.bz/it.

Le regole dell’estate 2022

Il lago potrà essere raggiunto secondo 4 modalità:

  • ecologica (a piedi);
  • sportiva (in bici);
  • affidabile (in bus navetta);
  • indipendente ma non riposante (auto e moto).

Modalità di accesso ecologica e sportiva

Gli escursionisti a piedi e i ciclisti non sono sottoposti a limitazioni.

Modalità affidabile

L’utilizzo del servizio navetta (autobus n. 442, da Dobbiaco / Villabassa al Lago di Braies e n. 439 da Monguelfo al Lago di Braies) sarà consentito solo previa prenotazione (e pagamento) online dei biglietti, fino a esaurimento dei posti a disposizione. I bambini fino al compimento dei 6 anni viaggiano gratuitamente. Su tutti i mezzi pubblici gli amici a quattro zampe viaggiano al prezzo normale e devono essere muniti di museruola. Non è possibile trasportare bici a bordo. Biglietti acquistabili su sul sito www.prags.bz/it.

Diversa la situazione per i pullman turistici, coi quali il lago di Braies é raggiungibile dal 10 luglio al 10 settembre solo tramite prenotazione di un ristorante (prenotabile su www.prags.bz/it).

Modalità indipendente ma non riposante

Il transito con mezzi privati (auto o moto) sarà consentito se in possesso di una prenotazione del parcheggio (3 i parcheggi a disposizione per un totale di 800 posti) o di un permesso di transito. La prenotazione del parcheggio dovrà essere effettuata online. Parcheggi prenotabili sul sito www.prags.bz/it.

Il permesso di transito è invece concesso ai residenti, agli ospiti di ristoranti, negozi e altri esercizi della Valle e ai turisti che vi alloggiano (valido in questo caso per tutta la durata della permanenza in Valle). L’accesso ad auto e moto sarà gestito in maniera digitale grazie al riconoscimento automatizzato delle targhe all’inizio della via di accesso al lago. Secondo le stime dei promotori, tali disposizioni consentiranno di mantenere il numero di visitatori in auto/moto entro un limite di 5.500 persone al giorno.

Via libera dopo le 16.00

Le limitazioni sopra descritte saranno in vigore dalle 9.30 alle 16.00, tutti i giorni dal 10 luglio al 10 settembre 2022. Dopo le ore 16.00 sarà possibile accedere anche con mezzo privato al lago.

Un sistema che piace

C’è da ipotizzare un crollo del turismo estivo a seguito della introduzione di queste nuove regole? Una risposta a tal proposito giunge dalla lombarda Val Vertova, che per il secondo anno consecutivo sta sperimentando nella stagione estiva il modello degli accessi contingentati (massimo 1400 visitatori al giorno), esclusivamente pedonali, su prenotazione e a pagamento. Non solo, dal 1 marzo al 31 ottobre, l’accesso alle “Maldive di Bergamo” è vietato a oltranza ad auto e moto (esclusi residenti e autorizzati).

Al pari del lago di Braies, è possibile richiedere il proprio pass pedonale a pagamento (nei giorni non ancora sold out) direttamente online (www.vallevertova.it), disponibile a prezzo ridotto per i residenti nel comune di Vertova e gratuito per disabili, under 13 e over 70. Come riportato di recente da Valseriana News, nei weekend estivi, nonostante tali limitazioni, si sta raggiungendo il massimo numero di accessi (1400) già dal mattino. Un dato che denota la crescente apertura degli amanti della natura verso un turismo attento all’ambiente.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close