Arrampicata

Adam Ondra su “Wonderland”, la via sportiva più difficile d’Italia

“Qual è stato il tuo più grande successo dell’anno finora?”. Una domanda di fronte alla quale Adam Ondra non mostra dubbi, la risposta è Wonderland, la via d’arrampicata sportiva più dura d’Italia. Una via gradata 9b/9b+, aperta sulla falesia “Terra Promessa” di Arco di Trento la scorsa primavera. Un successo personale ma anche un’avventura di squadra, come racconta in un video recentemente pubblicato sul suo canale Youtube.

“Anche se la falesia si chiama Terra Promessa, non pensavo che avrebbe potuto ospitare un giorno la via più dura di Arco e di Italia. Vie dure, attorno al grado 8b e 8c, sono state sviluppate principalmente da Reini Scherer a fine anni Novanta, e da allora l’evoluzione di questa falesia si è quasi fermata – scrive a corredo del video il climber ceco – . C’erano ancora un paio di buchi di roccia vergine, ma la domanda era se si potesse salire qualcosa. Alfredo Webber, ancora una volta, ha visto questa splendida linea, ci si è impegnato e l’ha chiodata, ma restava un punto di domanda su quale fosse il vero inizio”.

Adam ha trovato modo di cancellare il punto di domanda, introducendo una “deviazione leggermente a sinistra” con sostituzione di 3 chiodi, “ed è risultato ovvio che la linea fosse possibile”.

Nel corso dell’autunno è entrato in squadra Stefano Ghisolfi. Le sensazioni erano positive, Ondra si sentiva a un passo dal riuscire a completare i 40 metri della via, ma l’inverno ha fermato i giochi. “Nonostante questo inverno sia stato estremamente siccitoso, questa falesia non è esattamente una falesia invernale”. A marzo la via era finalmente asciutta a dovere, “e dopo un paio di giorni all’opera, sono riuscito a realizzare la prima salita senza cadute di Wonderland, una delle prime salite di cui vado più fiero“.

Sul tema del grado, Adam sottolinea che “so bene che sia significativamente più dura della maggior parte dei 9b, ma è difficile sapere con certezza se infranga la barriera del 9b+”. Non resta che attendere smentite o conferme a seguito di future ripetizioni. A tal proposito, Stefano Ghisolfi ha espresso nei giorni scorsi la piena intenzione di tornare a breve sulla via.

Tags

Articoli correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close