Libri

A’ muntagna, un viaggio nel cuore umano dell’Etna

Una dichiarazione d’amore messa nero su bianco, quella che il filosofo catanese Leonardo Caffo rivolge all’Etna. “Per chi non ti conosce sei ‘solo’ una montagna” scrive nel suo “La montagna di fuoco” (Ponte alle Grazie in collaborazione con il CAI, 2022). “Per noi, costretti a osservarti come davanti al Cristo di Monreale che ti guarda da ogni dove, una bestia al di là di qualsiasi classificazione metafisica. La montagna, il vulcano, si personifica e diventa amica, mamma, confidente sincera e crudele. Una creatura capace di donare bellezza, come di punire severamente i suoi figli. Attraverso le memorie di vita e quelle legate all’attività del padre, vulcanologo, Caffo ripercorre i versanti dell’Etna compiendo una riflessione che lega l’uomo alla natura.

Eruzioni, terremoti, artefatti umani. Il vulcano parla, dialoga, a volte chiede aiuto e si arrabbia per le scelte umane, per l’incidenza di queste sulla natura. Ma Caffo vuole anche dirci di fermarci ad ascoltare, di provare a tendere l’orecchio e lasciare che le vibrazioni entrino nel corpo. Di provare ad assorbire quel tumulto sotterraneo che risale in superficie come un roboante movimento rivoluzionario. Quanto destabilizzante potrebbe essere chiudere gli occhi e mettersi in sincero ascolto della natura e dei suoi elementi?

Titolo: La montagna di fuoco

Autore: Leonardo Caffo

Editore: Ponte alle Grazie con CAI

Pagine: 115

Prezzo: 15 €

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close