CronacaNews

Soccorso Alpino porta ossigeno a una donna anziana isolata dalla neve in Friuli

La neve che continua inarrestabile a cadere sui rilievi alpini, vede impegnati da giorni Vigili del Fuoco e Protezione Civile in centinaia di interventi a supporto delle comunità. Soprattutto sul settore orientale delle Alpi, dove i piccoli paesi di montagna si ritrovano ad affrontare piccole e grandi criticità legate al maltempo e all’assenza di elettricità e comunicazioni. A supporto della Protezione Civile, per raggiungere le zone rese più impervie dai metri di neve caduti, sono state chiamate in gioco le squadre del Soccorso Alpino.

Si procede al monitoraggio dei siti valanghivi, al recupero di persone rimaste isolate, all’accompagnamento in quota dei tecnici delle varie aziende per il ripristino di eventuali guasti, nonché al trasporto di beni di prima necessità, come carburante per gruppi elettrogeni o materiale ancor più essenziale, come l’ossigeno.

Un delicato trasporto tra la neve

Missioni estremamente delicate, in cui ogni minuto diventa prezioso, come quella portata a termine nella giornata di ieri da quattro soccorritori della Stazione di Forni Avoltri (UD) e della Guardia di Finanza, intervenuti a Sigilletto per portare una bombola d’ossigeno ad una signora ottantenne con problemi respiratori che stava per esaurire le scorte necessarie.

A causa dell’interruzione della strada che collega Forni Avoltri ai paesi di Frassenetto, Sigilletto, Collinetta e Collina, la consegna del prezioso ausilio sanitario – del peso di cinquanta chilogrammi – è stata effettuata attraversando il punto della frana con l’aiuto del toboga: i tecnici lo hanno trainato lungo l’itinerario con gli sci ai piedi. La stessa stazione di Forni Avoltri è stata preallertata nelle medesime ore per l’aiuto nella distribuzione e consegna di medicinali nella località di Collina.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close