Arrampicata

I consigli di Adam Ondra per rinviare al meglio

Nell’episodio numero #86 della serie Road to Tokyo, Adam Ondra torna a fornire qualche insegnamento per migliorarsi nell’arrampicata. Lo fa come sempre inserendo i suoi suggerimenti nel racconto visivo di una sua personale esperienza su roccia. Questa volta ci porterà sulla via Sid Lives (8c+/9a), in Trentino. “Un episodio speziato con una serie di consigli su come rinviare al meglio, più velocemente e con maggiore efficienza”.

Il primo a salire Sid Lives nel 2015 è stato l’italiano Gabriele Moroni. Partendo dal finale, la via gradata inizialmente 9a, è risultata essere agli occhi di Adam piuttosto un 8c+, “considerando che la via è davvero breve”.

Suggerimenti per rinviare al meglio

Andando ad analizzare il video della sua salita, Ondra evidenzia i propri errori, correggendoli con i giusti suggerimenti. “Più sei veloce a rinviare più sarai efficiente nella salita”.

  1. Detto ciò, il primo consiglio è posizionare il rinvio con l’apertura del moschettone inferiore rivolta verso di sé, se preferite utilizzare il pollice per inserire la corda. Al contrario, rivolgerlo dal lato opposto se preferite utilizzare le altre dita. Regole valide anche se non si ha la possibilità di scegliere l’orientamento ma si trova un rinvio già in sede. Nulla vieta di agire esattamente al contrario, utilizzando le dita in caso di moschettone rivolto verso se stessi, e pollice in verso contrario. Basta sapere bene che movimenti compiere per essere quanto più rapidi. E Adam ha una grande pazienza nel mostrarli in questo video! Giusto per concludere il discorso: “moschettonare con le dita è old school, usare il pollice è un metodo più moderno”.
  2. Compreso come moschettonare rapidamente, facciamo un passo indietro. Essenziale è saper organizzare bene i rinvii sul proprio imbrago. Anche qui c’è chi preferisce agganciarlo dall’alto o dal basso. Adam preferisce dall’alto. E preferisce averli tutti agganciati insieme nel primo anello porta-materiale. Fino a 8 per anello.
  3. “Altra questione è se posizionare in un rinvio due moschettoni con apertura nella medesima direzione o in direzioni opposte. E questo dipende da come preferite moschettonare” (e si ritorna al punto 1). Adam suggerisce stessa direzione (così da essere più comodo nell’uso del pollice).
  4. Moschettonare il primo chiodo è spesso un passaggio delicato. “Agganciare il moschettone al chiodo e poi far passare la corda può prendere parecchio tempo e nel mentre potreste anche cadere. Ma c’è un trucco”. Il consiglio ingegnoso di Ondra è di far passare la corda nel moschettone inferiore del rinvio quando questo è ancora agganciato all’anello dell’imbrago, prima dunque di iniziare la salita. Importante è assicurarsi che la corda sia fatta passare nella giusta direzione.
  5. Abbiamo di fronte una sosta. Cosa è prioritario fare? Prendere un attimo di pausa o rinviare e poi riposarsi? Per Adam non c’è dubbio: il riposo prima di tutto. “Un trucco che consente di recuperare un po’ di energia in più per affrontare una successiva sezione dura”. 
Tags

Articoli correlati

2 Commenti

  1. Importanza dei dettagli… certe manovre vanno fatte lentamente al meglio, riprovate e diventare istintive.
    Come esercizi matematici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close