Arrampicata

Laura Rogora firma la prima ripetizione femminile del 9a “Underground”

Laura Rogora non accenna a voler prendere pause e prosegue nel collezionare successi post lockdown ad Arco (TN). Dopo i due 8c “Riflessi” e “Terra Piatta” sulla falesia di Monte Colt, la ripetizione del 9a “Pure dreaming” sulla falesia di Massone e la prima ripetizione del 9a+ “Pure Dreaming Plus”, la giovane climber romana ha messo a segno una prima femminile del 9a “Underground”.

Via della falesia di Massone, liberata nel 1998 da Manfred Stuffer, inizialmente gradata 8c+, e successivamente rivalutata come 9a a seguito delle prime ripetizioni realizzate da Yuji Hirayama (2000) e Christian Bindhammer (2002). Un tiro storico di Massone che condivide con “Pure Dreaming Plus” la prima sezione ed è nel tempo diventata una delle linee 9a più ambite al mondo.

Non stupisce che a realizzare la prima salita femminile sia stata colei che, la scorsa settimana, si è fregiata del titolo di prima italiana a salire il 9a+. La forma fisica e la determinazione che Laura sta mostrando in questa prima fase post Covid conferma che sia pronta per affrontare la sfida più grande del prossimo anno: le Olimpiadi di Tokyo. Primi Giochi nella storia in cui, tra le discipline olimpiche, compare anche l’arrampicata sportiva.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close