Sci alpinismo

Scialpinismo. Annullata la Grande Course 2019/2020

Il comitato organizzatore di La Grande Course ha ufficialmente decretato l‘annullamento della quarta edizione del celebre circuito scialpinistico, che raggruppa le gare più prestigiose di tutto l’arco alpino e della cordigliera pirenaica.

Una edizione sfortunata

Una edizione, quella del 2019/2020, davvero sfortunata fin dall’inizio. Già lo scorso anno, a causa della mancanza di neve, gli organizzatori erano stati costretti a rinviare l’Adamello Ski Raid, appuntamento che avrebbe dovuto essere recuperato nel mese di aprile 2020. La seconda stagione, che avrebbe dovuto prendere il via la scorsa settimana, è stata però frenata sul nascere. Prima dalle condizioni meteo poco favorevoli, che hanno portato all’annullamento della Altitoy Ternua. Poi dall’emergenza coronavirus.

Alla richiesta di fermare le montagne, per cercare di restare tutti a casa, anche gli organizzatori del Tour du Rutor e dell’Adamello Ski Raid, in programma rispettivamente dal 26 al 29 marzo il primo, il 18 aprile il secondo, hanno risposto annullando entrambe le gare. Restava in programma, ancora accompagnata da un barlume di speranza, la sfida finale della Patrouille des Glaciers, gara biennale organizzata dall’Esercito svizzero e aperta a squadre militari e non, in programma dal 27 aprile al 3 maggio sulle Alpi Pennine, in Svizzera. L’estendersi dell’emergenza a livello mondiale non ha lasciato all’organizzazione altra scelta che annullare anche quest’ultima gara e con essa l’intera edizione 2019/2020.

“Il nostro è un circuito biennale – ha spiegato il presidente di La Grande Course Adriano Favre -. Delle 6 tappe previste si sono disputate solo Pierra Menta e Trofeo Mezzalama andate in scena la scorsa stagione. Annullare la 4ª edizione è quindi una scelta obbligata“.

Importante è guardare al futuro

Una scelta difficile, necessaria, di fronte alla quale Favre invita a guardare oltre. “Al momento l’Italia e l’Europa intera stanno vivendo un momento difficilissimoQuando l’emergenza sanitaria passerà, il direttivo di LGC si riunirà per pianificare date e obiettivi. Abbiamo in serbo delle importanti novità per rendere il nostro circuito ancora più bello e spettacolare”.

 

 

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close