Sci alpinismo

SKIALP. Riparte a marzo il circuito della Grande Course

Con il mese di marzo ritorna l’appuntamento con la Grande Course. La seconda stagione della quarta edizione del circuito delle gare più prestigiose dell’arco alpino e della dorsale pirenaica avrebbe dovuto prendere il via il 7 e 8 marzo con la sfida dell’Altitoy Ternua a Luz Saint-Sauveur, in Francia. A pochi giorni dalla gara il comitato organizzatore ne ha però annunciato l’annullamento causa meteo. “È con grande rammarico che siamo costretti, per la prima volta in 12 edizioni, a cancellare l’edizione 2020 – hanno dichiarato gli organizzatori -. Stiamo valutando la possibilità di un rimborso parziale delle spese di iscrizione. Ringraziamo gli atleti per la comprensione rinnovando l’invito alla prossima edizione”.

Primo appuntamento del 2020 sarà dunque rappresentato dal Millet Tour du Rutor Extrême, in programma dal 26 al 29 marzo in Valle d’Aosta, preceduto dall’11 al 14 marzo dalla Pierra Menta, sfida che quest’anno non rientra tecnicamente nel computo delle tappe della Grande Course 2019/2020 in quanto già disputata lo scorso anno.

Pierra Menta. Torna in pista Kilian Jornet

Saranno oltre 600 gli atleti in gara, provenienti da una ventina di Paesi. Una sfida che, dopo un anno di riposo a causa dell’infortunio dell’edizione 2018 e della nascita della figlia, vedrà tornare in pista Kilian Jornet. Ancora una volta lo vedremo in cordata con Jakob Hermann. Una gara per scaldare i motori e poi volare in Himalaya in primavera.

Millet Tour du Rutor Extrême (ANNULLATO)

Sarebbe dovuto essere dal 26 al 29 marzo l’appuntamento con il Millet Tour du Rutor Extrême, giunto alla ventesima edizione, presentata negli scorsi giorni a Courmayeur. Il comitato organizzatore ha annunciato l’annullamento della gara in seguito del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri di mercoledì 4 marzo, concernente le misure di contenimento della diffusione del COVID 19 (Coronavirus).

Adamello Ski Raid

La Grande Course proseguirà nel mese di aprile con l’Adamello Ski Raid, in programma per il giorno 18. Lo scorso anno la gara era stata annullata per mancanza di neve. La settima edizione di una delle più importanti gare continentali di scialpinismo, disputata a cavallo tra Lombardia e Trentino, vedrà i migliori skialper d’Europa sfidarsi su un tracciato decisamente impegnativo.

Il percorso per le categorie maschili sarà lungo 43 km, con partenza da località Tonalina e arrivo a Ponte di Legno. Dislivello in salita di 4.000 metri e in discesa di 4.380. Per le categorie femminili i chilometri saranno 39, con partenza da Passo Paradiso e arrivo al palasport di Ponte di Legno. 3.100 metri di dislivello in salita e 4.380 in discesa. Gli atleti in gara, a coppie, toccheranno Passo Presena, il Lago Mandrone, le Lobbie, Cresta Croce, il Pian di Neve, l’Adamello, il Passo degli Italiani, Passo Venezia e la Bocchetta di Bedole.
Le iscrizioni sono aperte da pochi giorni e c’è tempo fino al 23 marzo per entrare a far parte della start list.

Gran finale con la Patrouille des Glaciers

L’edizione 2019/2020 della Grande Course, iniziata con la Pierra Menta disputata nel mese di marzo 2019, e il Trofeo Mezzalama il mese successivo, si concluderà con la Patrouille des Glaciers, gara biennale organizzata dall’Esercito svizzero e aperta a squadre militari e non, in programma dal 27 aprile al 3 maggio sulle Alpi Pennine, in Svizzera.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close