Film

I registi di “Free Solo” realizzeranno un film sul salvataggio nella grotta thailandese di Tham Luang

Dopo un lungo anno di riflessione, la Universal Pictures ha finalmente scelto i registi cui affidare l’arduo compito di portare sul grande schermo l’epico salvataggio della grotta thailandese di Tham Luang. And the winners areJimmy Chin e Elizabeth Chai Vasarhelyi. I due registi, coppia affiatata nel lavoro e nel privato, già vincitori di un Oscar per la realizzazione di “Free Solo”, straordinario documentario sulla salita senza corda di Alex Honnold di Freerider su El Capitan, saranno chiamati a raccontare la vicenda dei giovani calciatori thailandesi rimasti intrappolati nel 2018 nella grotta di Tham Luang insieme al loro allenatore a causa delle forti piogge. E del loro salvataggio estremo ad opera di 90 sommozzatori, premiati in seguito come “Adventurers of The Year 2019”.

L’epico salvataggio di Tham Luang

Il 23 giugno 2018, 12 ragazzi tra gli 11 e i 17 anni e il loro allenatore di calcio entrano nella grotta thailandese di Tham Luang, in un periodo di forti piogge monsoniche. La cavità si allaga parzialmente e il gruppo resta bloccato. Poche ore dopo l’inizio della loro escursione ne viene denunciata la scomparsa. Vengono prontamente avviate delle operazioni di ricerca ma i tentativi di localizzare con precisione nelle profondità della grotta i ragazzi vengono resi ardui dal continuo innalzamento delle acque. La prima settimana trascorre senza possibilità di entrare in contatto con i dispersi e il mondo inizia a interessarsi alla vicenda. Si costituisce così una squadra di sub, 40 thailandesi e 50 provenienti da diverse parti del mondo.

Il 2 luglio i sommozzatori raggiungono il gruppo. I ragazzi e l’allenatore sono vivi e all’asciutto, su una zona rocciosa a circa 3 chilometri dall’accesso della grotta. Per consentirne l’uscita è necessario insegnare loro nel più breve tempo possibile le tecniche di immersione e, nel mentre, pompare acqua al di fuori della cavità. Usciranno a gruppi, accompagnati dai sommozzatori, prima i più piccoli e deboli. Per ultimo l’allenatore. Il 10 luglio il salvataggio viene dichiarato concluso con successo.

Ricordiamo che nel corso delle operazioni perse la vita il sommozzatore Samal Gunan, un ex-Navy SEAL volontario di 38 anni, deceduto per asfissia in fase di ritorno verso l’uscita della grotta.

La grotta è stata riaperta al pubblico lo scorso novembre.

In attesa di titolo e data di uscita

Il film è al momento senza titolo né è stata ancora definita ufficialmente una data di uscita. La Universal ha negli scorsi mesi acquisito i diritti sulla vita dei principali protagonisti della missione di soccorso, tra cui i soccorritori subacquei, il dottor Richard Harris e il dottor Craig Challen.

Produttore esecutivo sarà Michael De Luca insieme a Dana Brunetti e Matt DelPiano, coppia quest’ultima che vanta due nomination agli Oscar come Miglior Film per “Captain Phillips” e “The Social Network”. Alle sceneggiature starebbe invece lavorando Wes Tooke.

La vicenda era già arrivata lo scorso autunno sul piccolo schermo grazie a National Geographic, con il documentario “Trappola mortale – I ragazzi nella grotta”. Risulta ancora in fase di realizzazione il progetto dello statunitense Jon M. Chu per Netflix. Una ulteriore pellicola sarebbe in fase di produzione sotto la direzione del britannico Tom Waller.

 

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close