AlpinismoPareti

Patagonia. Alex Honnold e Colin Haley salgono in giornata Aguja Guillaumet, Mermoz e Val Biois

Alex Honnold e Colin Haley non hanno tardato a fornire ai più curiosi la risposta alla domanda “Cosa staranno combinando in Patagonia?”. Negli scorsi giorni i due amici, già compagni di cordata negli anni passati sulle pareti patagoniche, hanno rivelato tramite i loro canali social i dettagli dell’impresa portata a termine di recente: la salita in giornata dell’Aguja Guillaumet, Mermoz e Val Biois.

Come racconta Colin Haley, sabato 8 febbraio, approfittando di una bella giornata di sole, sono partiti con l’intenzione di affrontare il “Care Bear Traverse”. Traversata che tocca le cime dell’Aguja Guillaumet, Aguja Mermoz e Fitz Roy, messa a segno per la prima volta nel 2008 da Dana Drummond e Freddie Wilkinson. “Ma già al secondo tiro della Brenner Ridge abbiano notato dei segni (un angolo particolarmente gelato) che ci hanno fatto comprendere che il nostro piano originale non avrebbe funzionato. Anche dopo alcuni giorni senza precipitazioni, c’era ancora parecchio ghiaccio nelle fessure, verglas sulle prese in parete e neve sulle cornici. La maggior parte dei tiri risultano totalmente fattibili anche in queste condizioni, ma l’avanzamento è molto più lento che in condizioni più asciutte e pertanto diventa complesso coprire ampie distanze in tempi rapidi”.

Dopo l’ascesa dell’Aguja Guillaumet e dell’Aguja Mermoz, si sono dunque resi conto che salire il Fitz Roy era da escludere. “In ogni caso abbiamo deciso di proseguire e almeno puntare all’Aguja Val Biois, una vetta raramente oggetto di salite. Insomma, è stata una traversata più breve rispetto a quello che ci eravamo prefissati ma in ogni caso salire 3 guglie patagoniche tra alba e tramonto ha reso la giornata fantastica! Di certo ora ci sentiamo più caldi e pertanto speriamo di avere qualche opportunità per arrampicare ancora nelle prossime settimane”.

Care Bear Traverse

Come ricordavamo, la prima realizzazione del “Care Bear Traverse” risale all’estate australe del 2008. Un’impresa portata a termine da Dana Drummond e Freddie Wilkinson in tre giorni, con un bivacco sulla cima dell’Aguja Mermoz e un secondo bivacco sulla cresta Sud dell’Aguja Val Biois, con discesa in notturna dalla vetta del Fitz Roy lungo il pilastro Goretta per recuperare del materiale lasciato sul Bloque Empotrado col.

Il nome “Care Bears” deriverebbe da un cartone animato popolare negli USA negli anni Ottanta, approdato anche in italia negli anni Novanta con il titolo di “Gli orsetti del cuore”, i cui protagonisti erano orsi che vivevano sulle nuvole. Dana e Freddie avevano raccontato di essersi sentiti proprio dei “Care Bears” persi nelle nubi durante il bivacco sulla Mermoz.

In seguito la traversata è stata ripetuta molteplici volte, sempre in un tempo minimo di 3 giorni. Il proposito di Haley e Honnold di completarla in giornata risulterebbe dunque essere davvero una bella sfida. E chissà che non ci stupiscano nei prossimi giorni.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close