• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
News

“Cosa succede ai nostri ghiacciai?”. Stasera su Focus Tv un viaggio dal Monte Bianco all’Himalaya

Questa sera alle 21.15 Focus Tv (canale 35 del digitale terrestre, canale 414 di Sky e canale 60 di Tivusat) dedicherà uno speciale alla salute dei ghiacciai del mondo, con particolare riferimento alla situazione delicata del ghiacciaio Planpincieux, sul versante italiano del massiccio del Monte Bianco.

Il documentario dal titolo “Che cosa succede ai nostri ghiacciai? Speciale Monte Bianco”, a cura del giornalista e divulgatore Luigi Bignami, sarà visibile in diretta anche online su Mediaset Play.

Il punto sul ghiacciaio Planpincieux

Ampio spazio sarà dedicato all’analisi delle condizioni del ghiacciaio Planpincieux, andando a valutare insieme i rischi oggettivi, dopo le tante notizie allarmanti diffuse nelle ultime settimane.

Bignami si è recato sul campo, documentando con immagini eccezionali ciò che le parole riescono con difficoltà a trasmettere ai lettori. Accanto a video girati sul ghiacciaio per valutarne le condizioni di stabilità, da sommarsi alle immagini fornite dai satelliti ESA, è stato anche attenzionato il lavoro delle guide alpine e il sistema di monitoraggio, costituito da webcam fisse più il recente apporto del radar, installato nell’ultima settimana di settembre.

Accanto al divulgatore saranno presenti nel documentario due esperti della problematica dello scioglimento dei ghiacciai, in particolare sull’arco alpino: Guglielmina Diolaiuti, glaciologa e climatologa dell’Università degli Studi di Milano e Valter Maggi, geologo dell’Università Milano Bicocca. Per entrambi una carriera ricca di ricerche sul tema della salute delle montagne italiane.

Riflessioni sui ghiacciai del mondo

Non mancheranno riflessioni sulla salute dei ghiacciai al di fuori dei confini nazionali, affrontando anche il problema dello scioglimento di quelle riserve idriche essenziali per il Pianeta che sono i ghiacciai himalayani.

 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.