Alpinismo

Fermento al Nanga Parbat. Si sale in gruppo, con qualche polemica

C’è fermento al campo base del Nanga Parbat. Tutte le spedizioni impegnate sulla montagna si stanno infatti preparando alla partenza verso la vetta. L’annuncio sulla pagina Facebook di Cala Cimenti. “Ci uniremo un unico gruppo per un tentativo congiunto” racconta Cala. “Salvo per i due francesi che hanno sempre giocato fuori dal coro, salvo poi sfruttare il nostro lavoro di allestimento della via Kinshofer per fare il loro tentativo”, attualmente ancora in corso.

Tentativo massiccio che vede impegnati Cala, Vitaly Lazo e Anton Pugovkin insieme a Nirmal Purja e ai suoi sei compagni; allo spagnolo Sergi Mingote; all’andorrana Stefy Etroguet; al brasiliano Moses Fiamoncini; e al milanese Mattia Conte. Un grande squadra “per tracciare la neve profonda che persiste dal campo 3 alla cima”.

Gli unici con gli sci, oltre ai francesi ormai prossimi alla vetta, sono Cimenti e compagni che finalmente si sbottonano anche sulla linea di discesa individuata dal gruppo. Dopo tanto vociferare su una possibile sciata lungo lo sperone Mummery, alla fine la scelta è ricaduta sullo stesso percorso di salita. “Abbiamo studiato a fondo ogni possibile linea di discesa dalla montagna” scrive Cala. “Ma nonostante ci sia abbondante neve sopra i 6700 metri, al di sotto ci sono molte zone di ghiaccio e di dubbia praticità”. Ragione per cui “abbiamo deciso di scendere lungo la via Kinshofer. La parte alta della via è in condizioni perfette per la discesa, pazienza se dovremo affrontare qualche tratto sotto i 6400 metri calandoci sulle corde”.

Il Mummery è comunque nei pensieri dello sciatore ma, le pessime condizioni per gli sci hanno fatto ripensare la strategia iniziale. “L’altra opzione sarebbe scendere per la via che Messner ha salito in cinque giorni in solitaria, ma questa presenta molte zone in ghiaccio e passaggi dubbi”, in più è già stata sciata. “Per scendere una linea già sciata abbiamo optato per la Kinshofer dove siamo sicuri che la parte alta è in condizioni fantastiche e ci divertiremo.

Tags

Articoli correlati

7 Commenti

  1. salvo poi sfruttare il nostro lavoro di allestimento della via Kinshofer per fare il loro tentativo…

    mi ricorda qualcuno in invernale.

    PS- primo commento INDEGNO !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close