• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo

Thomas Huber rinuncia al Latok I

Thomas HuberRainer Treppte, Simon Gietl, Latok I, alpinismo© Thomas Huber

È ufficiale: Thomas Huber rinuncia al tentativo sul Latok I. Decollato ad inizio agosto con il connazionale Rainer Treppte e l’italiano Simon Gietl, il team non ha potuto cimentarsi con la difficile cresta nord.

Già nel 2015 e nel 2016 il più anziano dei fratelli Huber si era avvicinato alla montagna, senza però mai riuscire a lanciare un attacco vero e proprio alla vetta. Nella spedizione appena conclusa: “La partenza è stata più che buona, ma poi abbiamo dovuto rinunciare – ha detto l’alpinista tedesco a Mountain.ru – La mia tattica, spostare la data della spedizione alla fine della stagione, non ha funzionato“.

Dopo una prima fase di acclimatazione sul Seimila Panghi Kangri, il trio ha cominciato a salire il Latok III, di cui progettavano di raggiungere la vetta prima di dedicarsi al fratello maggiore, ma intorno a C1 è cominciato il maltempo. Tre settimane di neve hanno arrestato qualsiasi attività, lasciando il gruppo a sperare che una finestra di bel tempo potesse lasciare loro qualche giorno per fare almeno un tentativo al Latok I.

Dopo tante precipitazioni nevose però la cresta nord della montagna, già di per sé complessa, risultava troppo carica di neve fresca, fattore che aumentava ulteriormente la difficoltà e acuiva il rischio valanghe. “Una diretta sulla parete nord è possibile, ma ora la montagna non è in condizione. Però mi piace essere qui. Abbiamo una buona squadra e mi sono divertito“.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.