Cronaca

Morti un alpinista e un escursionista

immagine

CUNEO — Due morti in montagna nelle ultime ore. Il primo è un alpinista di 57 anni originario di Genova ha perso la vita in alta Valle Pesio, nel Cuneese, dopo essere scivolato sulla neve per una trentina di metri. In Alto Adige uno sciatore, investito da una slavina, era stato estratto ancora vivo ma è morto dopo il ricovero.

L’alpinista morto nel Cuneese stava ocmpiendo un’escursione con gli amici verso i laghi del Marguerais. All’improvviso è scivolato sbattendo la testa. I soccorsi sono arrivati tempestivamente, ma per l’uomo non c’è stato nulla da fare.

Sembrava che i soccorsi fossero arrivati in tempo per lo sciatore in Alto Adige, investito da una slavina a 2600 metri di quota nella zona di Bellano, ed estratto ancora vivo. L’uomo, Bruno Pedevilla, 56 anni, colonnello delle forze armate austriache di stanza ad Innsbruck, invece è morto poco dopo il ricovero in ospedale, a Merano.

Infine gli agenti di polizia in servizio sulle piste da sci di Courmayeur hanno denunciato per omicidio colposo un cittadino norvegese di 34 anni accusato di aver provocato venerdì la valanga in cui è morto il suo amico e connazionale Christian Bech, 40 anni, residente a Oslo. L’incidente è accaduto nel pomeriggio in Val Veny sul massiccio del Monte Bianco.

WP

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close