Outdoor

Salto con gli sci, ex azzurro si suicida

immagine

TARVISIO, Udine — Nuovo lutto nel mondo sportivo udinese. Questa volta si tratta dell’ex atleta della nazionale azzurra di salto con gli sci Janko Ehrlich, che è stato ritrovato morto in un albergo di Berlino. Pare che vicino al suo cadavere ci fosse un biglietto indirizzato ai famigliari, che farebbe pendere l’ago della bilancia sull’ipotesi del suicidio.

Janko Ehrlich, nato il 6 luglio 1980 a Villaco, in Austria, è morto il 2 febbraio scorso a Berlino, dove si era trasferito da circa un mese. Secondo quanto riferisce il Giornale del Friuli, l’ex azzurro di salto con gli sci era consigliere comunale e si trovava in Germania per lavoro.

Il ritrovamento è avvenuto ieri all’alba nell’appartamento in cui abitava vicino alla sede centrale della sua azienda. Accanto al suo corpo esanime c’era un messaggio indirizzato alla sorella e agli amici, in cui l’ex azzurro spiegava l’inspiegabile decisione di farla finita. Proprio questo elemento farebbe pensare alla polizia tedesca che si tratti di suicidio.

Ora si attende il nulla osta da parte delle autorità di Berlino per il rimpatrio della salma, e poter celebrare i funerali.

Janko Ehrlich aveva iniziato a saltare con gli sci a soli 10 anni. A 15 anni era entrato nella nazionale italiana giovanile con la quale ha disputato due campionati mondiali. Con la nazionale B ha partecipato a diverse gare e nella Coppa del Mondo.

Valentina d’Angella

Info courtesy of Il Giornale del Friuli e Ansa

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close