News

Valanghe in Svizzera: 2 morti e 2 salvati

immagine

AMDEN, Svizzera — Fine settimana nero, quello appena passato, anche sulle montagne svizzere. Si sono staccate infatti, diverse valanghe: una nel Canton San Gallo, nei pressi di Amden, dove è morto un ciaspolatore, una nel Vallese, che ha travolto e ucciso uno snowboarder. Un’altra è caduta in Valle Bedretto e ha travolto 2 sciatori, che fortunatamente sono stati salvati.

Secondo quanto riferisce la stampa locale svizzera, la giornata peggiore del fine settimana appena trascorso è stata quella di domenica. Il 31 gennaio infatti, si sono staccate alcune valanghe in diversi Cantoni della Confederazione elvetica che hanno provocato due morti e almeno due feriti.

La prima è caduta nel Canton San Gallo, vicino alla località di Amden, un paese posto a circa 1000 metri sul Lago di Walen. Un escursionista di 48 anni si trovava in montagna con le ciaspole quando è stato travolto dalla slavina. L’altra vittima invece è un 24enne, che ieri faceva snowboard in fuori pista nel Canton Vallese. Il giovane è stato investito dalla massa nevosa, e ritrovato dopo un’ora e mezza in stato di ipotermia. E’ morto in serata all’ospedale di Sion.

Più fortunati invece due sciatori che ieri si trovavano in Valle Bedretto insieme ad un gruppo di una ventina di persone. Intorno alle 11 una valanga si è staccata nella zona dello Chüebodenhorn, una cima alta più di 3000 metri nel Gruppo del Rotondo.

Uno dei due è stato completamente sepolto dalla neve, mentre l’altro solo parzialmente. In entrambi i casi comunque, sono state le altre persone del gruppo a tirarli fuori e a salvarli. La Rega è poi arrivata sul posto: uno dei due sopravvissuti è stato ricoverato, mentre tutti gli sciatori venivano portari fuori dalla zona di pericolo in elicottero.

Valentina d’Angella

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close