• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alpinismo, Cronaca

Muore a 91 anni Armando Aste, un grandissimo delle Dolomiti

Armando Aste @Wikipedia

E’ morto oggi Armando Aste, all’età di 91 anni.  E’ stato uno dei più grandi scalatori nell’Italia del dopoguerra. Nato a  Isera, in provincia di Trento, il 6 gennaio 1926 ha svolto la sua attività alpinistica soprattutto nelle Dolomiti, dove ha firmato numerose prime ascensioni , prime invernali e prime solitarie di livello internazionale. Curriculum di un alpinista che ha fatto dell’umiltà e della modestia la sua cifra stilistica principale, non giungendo mai alla ribalta.

Il saluto di Fabio Vettori

Tra le sue imprese più significative vanno citate la prima salita solitaria della via Couzy sulla parete nord della Cima Ovest di Lavaredo, la prima solitaria della via Brandler-Hasse sulla parete Rossa della Roda di Vael nel Catinaccio, la prima soliaria della via Graffer-Miotto sullo Spallone del Campanil Basso di Brenta con la variante Poli-Trenti e discesa per la via Preuss, la via Dell’Ideale sulla parete Sud della Marmolada, giudicata da molti come una delle vie più difficili delle Dolomiti. Particolarmente importante la prima ascensione invernale della via Carlesso-Sandri sulla parete sud della Torre Trieste, in quanto segnò l’inizio del grande alpinismo invernale nel gruppo della Civetta e nelle Dolomiti.

Articolo precedenteArticolo successivo

4 Comments

  1. In in incotro pubblico , circa 30 anni f ain valk di fassa, raccontò che prim adi ogni impresa andava a confrssarsi .
    si aper essere pronto in caso infausto, ma soprattutto per chieder eperdono in caso di vittoria, per aver ceduto all’ambizione ed alla passione, con tanti altri doveri che aveva trascurato.UnModesto.

  2. Cara redazione, non dimenticate di citare la prima italiana alla nord dell’ Eiger!! Vero che si svolse nel 62, molti anni dopo le prime ascensioni, e fu un evento abbastanza in sordina, ma vista l’importanza della parete deve sicuramente stare in cima al suo curriculum da ricordare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.