• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
News

Nuove crepe nella parete est dell’Eiger

Il crollo del 2006. Foto @ Hadi, via Wikimedia Commons

Sono state scoperte nuove crepe nella parete est dell’Eiger, a darne notizia una nota il Comune di Grindelwald, Svizzera, che però rassicura circa il rischio a breve di crolli.

Gli esperti infatti non hanno ravvisato segnali che farebbero pensare ad un rischio frana nel breve periodo, in ogni caso, eventuali cadute di roccia non raggiungerebbero la valle, spiegano dal Comune, probabilmente con il pensiero rivolto alla tragedia innescata con il crollo del Pizzo Cengalo.

Le fessure sono sotto osservazione e costantemente monitorate tramite l’installazione di misuratori, che permetteranno, grazie ai dati forniti, di prevederne l’evoluzione.

La parete est dell’Eiger non è nuova a crolli: nell’estate del 2006 ben due milioni di metri cubi di roccia si erano staccati dalla montagna. La situazione comunque non è destinata a migliorare nei prossimi anni: con la scomparsa del ghiacciaio inferiore di Grindelwald, la tenuta delle rocce è diminuita.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.