Cronaca

Alpinista muore sul Monte Musi

immagine

UDINE — Insieme a due compagni stava attraversando la Cresta dei Musi a Lusevera quando all’improvviso è caduto in un canalone. Un volo di 100 metri che non gli ha lasciato scampo. E’ morto così Fulvio Riolino, un alpinista e guardia forestale di 30 anni, originario di Sutrio.

Ieri nel pomeriggio si era dato appuntamento con due amici scalatori del Soccorso alpino di Gemona. Lo scopo era tentare l’ascesa al Monte Musi.Tutto pareva tranquillo. Dopo aver superato il bivacco “Dino Brollo”, i tre stavano attraversando la cresta quando improvvisamente Riolino è scivolato, cadendo nel canalone.
 
Tutto è accaduto in un attimo. I due compagni di ascesa, che stavano avanti, non hanno potuto fare nulla. Si sono accorti della caduta solo dopo aver sentito il rumore dei sassi che rotolavano. Nonostante la zona impervia, uno dei due è riuscito a raggiungere Riolino sul fondo del canalone. Ma al suo arrivo non ha potuto far altro che constatarne la morte.
 
Nel frattempo, allertati i soccorsi, sul posto è arrivato un elicottero del 118, gli uomini del soccorso alpino di Gemona e quelli della Guardia di Finanza di Tolmezzo. Ma a risolvere la situazione è stato un elicottero della Protezione civile, dotato di baricentrico per sollevare la vittima dal luogo in cui si trovava. Le operazioni sono state difficili dal cattivo tempo.  
 
WP

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close