Alpinismo

Everest: -15 per Txikon inchiodato al campo base

“Solo chi può vedere l’invisibile può fare l’impossibile”, Frank L. Gaines.

“Perché insistere? Perché a volte l’ultima chiave è quella che apre la porta”, Alex Txikon

“Con il talento si vincono le partite, il lavoro di squadra e l’intelligenza fanno vincere i campionati”, Michael Jordan

 

Queste poche frasi postate in questi ultimi giorni dal gran comunicatore Alex Txikon, inchiodato al campo base dopo aver riattrezzato l’icefall, danno il segno della indomita tempra del basco. Forse spera che anche quest’anno accada il miracolo del Nanga, ma allora c’era Ali, proprio lui, che aveva battuto pista per gran parte del percorso verso la vetta. Solo negli ultimi metri s’era differenziato, su un percorso suo, quasi a marcare meglio la “sua cima”. Qui Alex è quasi solo. La pista deve battersela lui, come ha scritto anche in occasione della precedente puntata al Colle Sud e della squadra precedente che lo ha seguito in quell’occasione, più di due settimane fa, è rimasto solo un uomo.

Il tempo passa inesorabilmente e se da una parte è bene, visto che Alex durante lo stop che lo ha portato per più di una settimana a Kathmandu, ha sostituito in corsa gli sherpa stanchi con dei freschi e per di più poco o nulla acclimatati, dall’altra le previsioni atmosferiche a lungo termine danno tempo buono per i prossimi giorni, ma con venti sostenuti che vanno aumentando di intensità fino a 100 km/h il giorno 9.

Tornare a Colle Sud per un nuovo tentativo è questione veramente difficile, anche se buona parte dell’attrezzatura che gli servirebbe per un blitz è già nei campi fino ai 7950 m del Colle. Del resto lui stesso aveva scritto che avrebbe potuto tentare anche da solo. Anche se questa soluzione pare sempre più un azzardo. Vedremo nei prossimi giorni.

Tags

Articoli correlati

3 Commenti

  1. L’anno scorso al Nanga c’erano anche Simone Moro e Tamara Lunger, non c’era solo Ali.
    Sicuramente è stata una svista non voluta…

      1. Chi lo sa Marco, forse si o forse no..
        Magari ci sarebbero arrivati più facilmente, magari non ci sarebbero arrivati..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close