Alpinismo

Everest, valanga sull'Icefall: un morto

immagine

LOBUCHE, Nepal — Una grossa valanga si è staccata ieri mattina sull’Icefall, nel versante nepalese dell’Everest. Al momento del distacco diversi alpinisti si trovavano sul posto: tre di loro sono rimasti coinvolti, una guida, il suo cliente e uno Sherpa. Di quest’ultimo purtroppo non si ha più traccia, risulta disperso.

Erano circa le 10 del mattino, ora nepalese, quando una grossa valanga di ghiaccio si è staccata dalla spalla ovest ed è caduta sulla parte basse dell’icefall. Al momento in quella zona c’erano diverse persone, pare 22: tre di loro sono rimaste travolte dalla slavina, mentre un quarto si è procurato forti dolori al petto, per i quali dovrebbe essere stato evacuato con l’elicottero nella giornata di oggi.
 
Una Guida e un cliente sono finiti in un crepaccio, ma fortunatamente sono stati salvati. Fondamentale l’intervento di Pasang Sherpa, un membro della spedizione dell’Esercito Indiano, e di un alpinista della spedizione International Mountain Guides. Grazie alla corda di quest’ultimo, i due sono stati tirati fuori: uno di loro è stato trovato incosciente e in stato di ipotermia. Gli hanno somministrato l’ossigeno e poi l’hanno portato via, dopo averlo avvolto in un sacco a pelo.
 
Niente da fare invece per la terza persona coinvolta nella valanga, a quanto pare uno Sherpa. Lo hanno cercato per più di due ore e mezza, ma invano. Sono stati trovati solo uno scarpone e il suo zaino, ma di lui nessuna traccia.
 
 
Valentina d’Angella
 
Foto courtesy of Everest expedition’s website

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close