Scienza e tecnologia

In apnea nel lago ghiacciato

immagine LA THUILE, Aosta — Nicola Brischigiaro, Silvia del Bon ed Elia Cocomazzi tenteranno domenica di superare il record mondiale di apnea lineare sotto i ghiacci. Teatro dell’impresa i 2.080 metri del Lago Verney.

L’impresa sarà seguita da un’équipe scientifica e gli esperimenti condotti su subacquei ed apneisti permetteranno di approfondire aspetti delle modificazioni fisiologiche del corpo umano in condizioni estreme. Importanti soprattutto per la medicina subacquea ed iperbarica e la medicina aerospaziale.

Per Brischigiaro, pluriprimatista di apnea conosciuto anche come “l’uomo che parla ai delfini”, sarà l’ultima immersione in carriera.

Pioniere in questo campo estremo e spettacolare, il valdostano ha al suo attivo 13 prestazioni mondiali realizzate tra record e esperimenti, di cui 5 primati scientifici stabiliti sotto il ghiaccio in apnea.

Silvia dal Bon, veneziana, effettuerà una immersione estrema sotto il ghiaccio con il monopinna. Elia Cocomazzi, torinese, a soli 17 anni con all’attivo una apnea statica di oltre 3 minuti, tenterà di migliorare la performance di Marco Malpieri che, nel 2004, pinneggiò per 30 metri tutti in apnea. 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close