Outdoor

Tomba riceve il premio Cannavò

immagine

TRENTO — E’ Alberto Tomba il vincitore della prima edizione del premio "Candido Cannavo". Il riconoscimento dedicato al grande giornalista sportivo scomparso lo scorso 22 febbraio è stato assegnato a Trento nell’ambito della manifestazione benefica "Sciare col cuore".

"Come Candido non ci sarà nessuno". Sono parole commosse quelle di Alberto Tomba vincitore della prima edizione del premio dedicato al grande giornalista, una scultura in legno donata dall’artista trentino Carlo Piffer che raffigura la prima pagina dedicata dalla Gazzetta dello Sport a Candido Cannavò il giorno successivo alla sua scomparsa.
 
"E’ un onore ricevere un premio intitolato alla memoria del grande Candido Cannavò — ha dichiarato il campione bolognese alla stampa —. Lo conoscevo bene: lui è stato il direttore di tutti. Per lui non esistevano solo il calcio o i cosiddetti ‘sport di massa’, tutte le discipline erano importanti. Cannavò s’affezionava veramente ai campioni".
 
La giuria lo ha assegnato non solo sulla base dei riconoscimenti agonistici conquistati, ma soprattutto sulla capacità del campione di trasmettere i valori di sport e di vita, quali passione, umanità, semplicità. Ovvero gli stessi principi che informavano il giornalismo di Cannavò.
 
Tomba, tre volte medaglia d’oro alle Olimpiadi invernali, ha ricevuto il premio a Trento, durante la cena di gala che ha chiuso la manifestazione benefica "Sciare col cuore",  che si è svolta sul Monte Bondone lo scorso weekend.
 
 
Valentina d’Angella

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close