News

Alpi, allerta valanghe: pericolo 4

immagine

Updated – BERGAMO — Torna a salire il rischio slavine e praticamente su tutto l’Arco Alpino arriva al grado 4, forte. La mappa del pericolo valanghe è un’unica macchia rossa, da est ad ovest, dal Veneto, al Trentino, dalla Lombardia, al Piemonte e alla Val d’Aosta. Sconsigliati i fuoripista.

In Lombardia nuove nevicate dovrebbero scendere ancora per la giornata di oggi intorno agli 800-1000 metri di altezza, praticamente in tutte le province montuose, da Bergamo a Brescia, Como, Lecco, Sondrio e Varese. Poi da sabato il tempo dovrebbe migliorare, per volgere decisamente al bello domenica. Il pericolo valanghe su tutta la regione è di grado 4, forte, con particolare rischio sulle Orobie bergamasche e in Valchiavenna.
 
In Piemonte sono indicati come altamente possibili distaccamenti spontanei di medie dimensioni di neve a debole coesione e a lastroni, da tutti i versanti e quote. Pericolo 4 dunque che rimarrà tale tendenzialmente per tutto il weekend.
 
Stessa situazione sulle Dolomiti venete e friulane, dove i tecnici dell’Aineva prevedono che tra oggi e domani si staccheranno spontaneamente diffuse valanghe di medie e grandi dimensioni. A rischio soprattutti i pendii ripidi, dove si sono accumalti solo nelle ultime ore 50 centimetri di neve. In generale comunque è altamente sconsigliabile praticare attività di fuoripista finchè il rischio slavine non sarà rientrato.
 
Da ieri pomeriggio è peggiorata la situazione anche in Val d’Aosta, dove, a seguito delle ultime copiose nevicate (circa un metro di neve in meno di 24 ore), il rischio è forte. In particolare in Valtournenche, Val d’Ayas, Valle del Lys, Valle di Champorcher e Val di Cogne.
 
Idem per quel che riguarda Trentino e In Alto Adige, dove il pericolo è salito da 3 a 4. I nuovi apporti nevosi, tra i 50 centimetri e il metro di spessore, sono del tutto scollegati dal manto nevoso preesistente e pertanto causano una situazione di marcata instabilità. Il rischio slavine rimarrà alto fino a lunedì, e il sito dell’Aineva segnala per dopo domani in Trentino addirittura un possibile aumento del pericolo, verso il grado masimo 5.
  
 
Valentina d’Angella
Foto courtesy of Valbrembanaweb

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close