News

Peillex ci riprova: tassa da 10 euro per salire sul Bianco

immagine

SAINT GERVAIS MONT BLANC, Francia — Jean Marc Peillex, il sindaco più discusso delle Alpi, (quello che per intenderci ha suggerito di tassare gli alpinisti che salgono sul Monte Bianco) ci ritenta. E stavolta quantifica pure "l’obolo d’alta quota".

Per limitare il numero di accessi alla montagna (30mila l’anno secondo il sindaco) l’ipotesi è di far pagare 5-10 euro a ciascun alpinista. Soldi che servirebbero per ripulire la montagna, sostiene Peillex. E incamerati dalla sua municipalità, che si trova direttamente all’imbocco del Monte Bianco, sul versante francese.
 
Pelliex è tornato alla carica durante un incontro pubblico nel weekend. "E’ intollerabile – ha detto il primo cittadino – che la montagna sia piena di rifiuti". Il sindaco ha raccontato che volando in elicottero – sottolineiamo – sul Bianco, si è reso conto che gran parte della vetta è ormai macchiata da tracce gialle di urina e ricoperta di escrementi congelati. "Il problema è che la maggior parte della gente sembra pensare che il giorno dopo passerà il camion della nettezza urbana".
 
Il sindaco ha proposto che gli alpinisti richieda l’autorizzazione per accedere al sentiero della Voie Royale che parte da Saint-Gervais. Si tratta della via più usata per l’ascesa al Monte Bianco, perchè più facile rispetto al versante italiano.
 
Limitando i permessi, questo è il disegno, si eviterebbe di riempire troppo i rifugi e di lasciar salire gli scalatori meno esperti. Poi il colpo di teatro: l’ecotassa per gli alpinisti "per aiutare l’amministrazione di Saint-Gervais a coprire i costi per istallare dei bagni ad alta quota e a mandare degli elicotteri per recuperare la spazzatura".
 
La proposta dovrebbe entrare in vigore entro l’anno prossimo, spera il sindaco. Ma le perplessità sono tante. Anche da parte dei residenti della zona che vivono di turismo. Intanto arrivano i commenti dall’altro lato della montagna. Il sindaco di Courmayeur Romano Blua ha bollato la proposta francese come "ingiusta". "Non sono d’accordo con l’idea di impedire alla gente di scalare la montagna", ha detto Blua alla Reuters.
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close