Ambiente

Una coperta per salvare il ghiacciaio

immagine

SONDRIO — Il riscaldamento climatico sta mettendo in ginocchio i ghiacciai di tutto il mondo. Ma ce n’è uno che, grazie all’ingegno di alcuni ricercatori italiani dell’Università Statale di Milano, potrà forse frenare lo scioglimento grazie ad una maxi-coperta isolante, che è stata stesa sul ghiacciaio e vi rimarrà tutta estate. E’ il ghiacciaio del Dosdè, in Alta Valtellina, dove è in corso un esperimento senza precedenti.

Il progetto è ambizioso. Il gigantesco telo di 150 metri quadrati, ancorato a 36 massi rocciosi per resistere al vento glaciale, coprirà parte del ghiacciaio per tutta l’estate. Verrà rimosso a settembre, con la speranza di salvare quasi duecento metri cubi d’acqua.
 
Lo scioglimento dei ghiacciai è un problema che si aggrava ogni anno che passa. Basti pensare che nel 2003, anno caldissimo, i ghiacciai lombardi hanno perso 171 milioni di metri cubi d’acqua. Tra questi c’è il Dosdè, che ogni 12 mesi rilascia un milione di metri cubi d’acqua. Per salvarlo dall’estinzione un’equipé dell’Università degli Studi di Milano, guidata da Claudio Smiraglia e Guglielimina Diolaiuti, ha pensato ad una grande coperta isolante. Smiraglia e la Diolaiuti sono anche presidente e componente del Comitato glaciologico italiano e collaboratori del Comitato EvK2cnr.
 
Il materiale usato per l’enorme coperta è l’Ice Protector 500 "bianco puro", che pesa 500 grammi al metro quadrato e ha uno spessore di 0,4 centimetri. Fra i due strati che compongono il telo c’è un cuscinetto d’aria isolante, che proteggerà il ghiacciaio dal caldo e dai raggi ultravioletti per tutta l’estate.
 
Si tratta del primo intervento di protezione attiva di un ghiacciao attuato in Italia, a cui hanno
collaborato la Provincia di Sondrio e la Levissima, che ha le sue sorgenti nel gruppo Dosdè-Piazzi.
 
Il progetto è stato presentato ieri a Milano in occasione del convegno internazionale "Perchè i ghiacciai arretrano?", nel quale ha avuto una parte di primo piano anche la stazione meteorologica installata agli ottomila metri di Colle Sud dalla spedizione Share Everest 2008. All’evento ha partecipato anche Reinhold Messner.
 
Al convegno c’erano anche le telecamere di Montagna.tv, che hanno raccolto per voi le ultime notizie sullo stato dei ghiacciai e due interviste a Reinhold Messner e Claudio Smiraglia. Non perdete l’appuntamento con lo speciale che andrà in onda la settimana prossima!

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close