• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Senza categoria

Skialp, a Pasquetta la gara del Pizzo Scalino

MG_0860-300x200.jpg

LANZADA, Sondrio — Trent’anni e non sentirli per la scialpinistica del Pizzo Scalino che Lunedì 6 aprile festeggerà la trentesima edizione assegnando i titoli tricolori team FISI e decretando nel contempo i vincitori del circuito di Coppa Italia Trofeo Scarpa. Una doppia valenza importantissima per una competizione di sicuro appeal che, già in passato, ha calcato palcoscenici importanti.

«La nostra è una società che crede nello sport e punta sui giovani – ha dichiarato il vicepresidente della Sportiva Lanzada Serafino Bardea -. Grazie al sostegno di sponsor privati e enti pubblici riusciamo ad operare estate/inverno partecipando a diverse competizioni e proponendo svariate gare. Quella del Pizzo Scalino è una di quelle a cui teniamo maggiormente, vuoi per la tradizione scialpinistica che ci contraddistingue, vuoi per la bellezza di uno scenario unico come l’alpe di Campagneda. Una zona che in giornate di sole, regala scorci mozzafiato».

A pochi giorni dal via, i tracciatori sono già al lavoro per proporre a pubblico e atleti una domenica di grande sport al cospetto di una montagna imponente come il Pizzo Scalino: «L’innevamento in quota è ottimo – ha continuato Massimo Giordani -. Salvo cambiamenti dell’ultima ora riusciremo a proporre una tracciato tecnico e molto aereo che, per il settore assoluto, prevede un dislivello positivo di 1600/1700m con tratti a piedi e belle discese. Il tutto con partenza e arrivo all’alpe di Campagneda».

Schierati al fianco della Sportiva Lanzada nella conferenza stampa di presentazione, tenutasi presso la Sala Valsecchi della sede BIM di Sondrio, il primo cittadino del comune malenco Marco Negrini e i presidenti di Comunità Montana – Consorzio Turistico Tiziano Maffezzini, Guido Melè sono stati unanimi nel rimarcare l’importanza dell’evento: «Per noi è motivo di orgoglio e soddisfazione avere una manifestazione di simile portata sul nostro territorio. Il campionato italiano e la finale di Coppa Italia sono una duplice vetrina che contribuirà a fare conoscere le bellezze del nostro comune, della nostra valle e della nostra provincia. Le montagne della Valmalenco e della Valtellina ben si prestano alla pratica degli sport outdoor e in particolare dello scialpinismo. In questa disciplina, non a caso, vantiamo una grandissima tradizione e grandissimi campioni. Non possiamo che augurare un grosso in bocca al lupo ai ragazzi di Lanzada e invitare atleti e pubblico a partecipare numerosi».

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.