• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Ambiente, Green, Guide, Medicina e benessere, Mostre e convegni, News, Ricerca, Storia dell'alpinismo

Ghiacciaio dell'Adamello e clima, se ne parla a Edolo

800px-Vedretta_del_Mandrone-300x225.jpg

EDOLO, Brescia — “Evoluzione del ghiacciaio dell’Adamello nel clima che cambia” questo il titolo del seminario che si terrà martedì 20 gennaio all’Università della Montagna di Edolo. Un’occasione per discutere dei risultati ottenuti dalle misurazioni effettuate in alta quota negli ultimi anni, ma soprattutto delle simulazioni per i prossimi anni che evidenziano la possibilità sempre più concreta della scomparsa del ghiaccio.

Le simulazioni sono basate sulle misure orarie di sei variabili meteorologiche, rilevate tra il 1995 e il 2009 da alcune stazioni di misura d’alta quota, limitrofe al ghiacciaio del Mandrone, nel gruppo montuoso dell’Adamello. Si tratta di una simulazione del bilancio di massa del ghiacciaio nelle condizioni climatiche attuali ed in quelle previste per il secolo corrente.

Nelle condizioni attuali il bilancio è stimato a partire dall’accumulo invernale misurato puntualmente nelle aree circostanti il ghiacciaio e dal bilancio energetico nella stagione di fusione, simulato mediante un modello distribuito, a base fisica.

Le serie storiche sono state poi modificate in base ad un modello climatico regionale per due ventenni, centrati nel 2050 e 2090. É stato ottenuto un bilancio di massa previsto, con una perdita di alcuni metri all’anno, che mette a rischio la “sopravvivenza” del ghiacciaio dell’Adamello nel lungo periodo.

I vari modelli e simulazioni saranno presentati e spiegati da Roberto Renzi, relatore del seminario e professore del Dipartimento di Ingegneria Civile, Architettura, Territorio, Ambiente e di Matematica presso l’Università degli Studi di Brescia. L’incontro si svolgerà martedì 20 gennaio alle ore 15:30 nell’aula magna dell’Università della Montagna di Edolo e potrà essere seguito a distanza nella sezione multimedia del sito dell’istituto.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.