News

Trekker salvato da sirena dei carabinieri

immagine generica

CAMPOMORONE, Genova — Stava facendo una tranquilla passeggiata domenicale nei boschi di Pian di Pragla, quando una fitta nebbia è calata facendogli perdere l’orientamento. E’ successo ieri ad un escursionista genevose di 31 anni, che dopo essersi perso ha ritrovato la via del ritorno grazie alla sirena azionata da una pattuglia di carabinieri.

L’uomo, residente a Mignanego, appofittando della bella giornata di ieri, ha pensato di fare un’escursione nei boschi di Pian di Praglia, nota località turistica nei dintorni di Genova. Dopo aver parcheggiato l’auto ai lati della starda, si è così avventurato per i sentieri del bosco.

Erano passati pochi minuti quando una fitta nebbia è calata nel bosco facendo perdere l’orientamento all’uomo, che non è stato più in grado di ritrovare la strada per arrivare alla macchina. Munito di cellulare l’escursionista ha immediatamente avvisato i carabinieri, che si sono fatti spiegare dove fosse parcheggiata l’auto.

Dopo pochi minuti i carabinieri si sono recati sul posto, rintracciando la macchina dell’uomo. A quel punto il capopattuglia ha telefonato al disperso e gli ha chiesto se fosse in grado di udire il suono della sirena. La risposta è stata affermativa e l’escursionista è riuscito a ritrovare la strada guidato dal suono della sirena. In circa dieci minuti di cammino ha potuto ritornare a casa sano e salvo.

Elisabetta Moretti

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close