Outdoor

Skialp: azzurri d’oro alla prima di Cdm

ANDORRA, Spagna — Trionfo italiano su tutti i fronti nella prima prova di coppa del mondo di scialpinismo. Sulle nevi dei Pirenei, ad Andorra, Dennis Brunod e Manfred Reichegger hanno sbaragliato gli avversari in campo maschine e Roberta Pedranzini e Francesca Martinelli confermano la loro consolidata supremazia in campo femminile.

Una gara spettacolare quella partita da Arcalis domenica mattina. Dopo un primo pezzo in pista, gli atleti hanno dovuto affrontare un tracciato impegnativo e molto tecnico con delicati passagi in cresta, stretti canalini, frequenti cambi di pendenza e di neve che passava da farinosa, a dura, a crostata in continuazione.
 
Per due terzi della gara sono rimasti in testa i francesi Florent Perrier e Patrick Blanc, che però sul finire del percorso hanno ceduto il passo agli avversari e concluso, per un pelo, in terza posizione, rischiando di farsi passare anche dai connazionali Alexandre Pellicier e Yannick Buffet.
 
Gli atleti dell’esercito italiano Brunod e Reichegger, che sono rimasti alle calcagna di Perrier e Blanc per tutto il tempo, hanno approfittato della loro defaillance sul finale per passare in testa al gruppo, dove sono rimasti fino al traguardo. L’hanno tagliato ben due minuti prima della coppia francese Gregory Gachet e William Bon Mardion. Quinto posto per Martin Riz e Denis Trento.
 
Nella gara in rosa, l’imbattibile duo valtellinese Francesca Martinelli e Roberta Pedranzini ha dominato la corsa dall’inizio alla fine. Seconde le svizzere Marie Troillet e Gabrielle Magnenat, a 4 minuti di distanza, davanti alle spagnole Sophie Dusautoir e Izaskun Zubizarreta. 
 
Grande assente la squadra di punta maschile svizzera, impegnata negli allenamenti in vista del mondiale che si svolgerà a Portes du Soleil dal 25 febbraio al 1 marzo. Assenti anche Guido Giacomelli e Hansjorg Lunger, per l’infortunio riportato da quest’ultimo nella gara.
 
"Difficile parlare già di favoriti – racconta Adriano Greco, commissario tecnico della nazionale -.  Sicuramente sarà una bella lotta tra Brunod, Reichegger e i francesi che si sono distinti nella gara di domenica scorsa".
 
"L’appuntamento è ora domenica prossima a Claut con il campionato nazionale individuale – continua Greco -. La Transclautana sarà l’ultima prova di selezione per i mondiali, dopo la gara decideremo i nomi di chi parteciperà. Come al solito siamo tirati con il budget, ma speriamo di riuscire a mettere insieme un ottimo gruppo che possa coprire tutte le gare in programma".
 
 
 
Sara Sottocornola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close