Outdoor

Tedesco da primato: 12 giorni sugli sci

VIENNA, Austria — Dodici giorni sugli sci, per un totale di 264 ore consecutive. Con questa straordinaria prestazione, il tedesco Christian Fluehr ha conquistato sulle piste della Valle dell’Oetztal il primato assoluto di resistenza sugli sci.

Una discesa dopo l’altra per 12 giorni sulle piste innevate della valle dell’Oetztal, nel Tirolo Austriaco, e quasi senza mai fermarsi. Quasi, perchè qualche ora notturna (molto poche per la verità) il tedesco se l’è pur dovuta concedere. Così invece di 288 ore, cioè 12 giorni esatti, ne ha totalizzate 264: ovvero 11 giorni, 22 ore e qualche breve pausa di sonno.
  
La performance del 34enne Christian Fluehr rappresenta il nuovo primato di resistenza sugli sci, anche se, per un cavillo burocratico, di record non si può parlare. L’atleta infatti non ha richiesto formalmente la presenza dei giudici accreditati, pertanto non potrà entrare nel Guinness dei primati. Il record della specialità quindi, resta in mano all’australiano Nick Willey che nel settembre 2005 ha sciato per 202 ore e 1 minuto.
   
Ma anche senza record ufficiale, quasi 12 giorni sugli sci sono comunque un’impresa al limite dell’umano. Proprio per questo Fluehr è stato seguito durante la prova dai medici delle cliniche universitarie di Salisburgo e Innsbruck, che hanno colto l’occasione per studiare le reazioni dell’organismo in situazioni così estreme.
    
Alla fine della prova un Fluehr più che soddisfatto ha affermato: "Penso sia ora di una bella dormita".
 
 
 
Valentina d’Angella

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close