• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
News

Spedizione Passaggio a nord-ovest, trovato relitto di una delle navi

142458321-1857e0b9-92cc-43a7-8152-c1fce1238cd8-300x206.jpg
L'immagine rilavata dai sonar che mostra il relitto appartenente ad una delle navi impegnate nella spedizione britannica del 1847 che cercava il Passaggio a nord-ovest tra le acque dell'Artico (Photo courtesy of Parks Canada/EPA)
L’immagine rilavata dai sonar che mostra il relitto appartenente ad una delle navi impegnate nella spedizione britannica del 1847 che cercava il Passaggio a nord-ovest tra le acque dell’Artico (Photo courtesy of Parks Canada/EPA)

OTTAWA, Canada — “È stato risolto uno dei più grandi misteri del Canada” con queste parole il primo ministro del paese, Stephen Harper, ha commentato il ritrovamento del relitto di una delle due navi facente parte della spedizione britannica partita alla ricerca del passaggio a nord-ovest nel 1845. Le due imbarcazioni e l’intero equipaggio scomparvero nel nulla l’anno successivo.

Nel corso dei decenni sono state numerose le spedizioni partite per ritrovare qualche informazione su quanto accadde. All’inizio di settembre una ricerca con i sonar ha individuato quelli che sembravano i resti di una imbarcazione e il 7 settembre è stata localizzata una delle due navi scomparse tra le acque canadesi del Mar Glaciale Artico.

Più precisamente il relitto è stato individuato tra il Golfo Queen Maud e la O’Reilly Island e, secondo le dichiarazioni delle autorità canadesi, sarebbe in gran parte intatto. Non è ancora stato possibile stabilire se si tratti della H.M.S. Erebus o della H.M.S. Terror, ma il ritrovamento ha sicuramente una grande importanza storica.

La speranza è che si siano preservati oggetti che possano spiegare quanto sia successo. Nonostante siano state ritrovate le tombe di alcuni degli uomini dell’equipaggio, il destino di quella spedizione è tuttora avvolto nel mistero.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.