• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Green

Uccisa l’orsa Daniza: è morta durante la cattura. La Forestale avvia un’inchiesta

Daniza-Photo-courtesy-repubblica.it_-300x165.jpg
Daniza (Photo Claudio Groff - Archivio Servizio Foreste e Fauna - Provincia Autonoma di Trento, repubblica.it)
Daniza (Photo Claudio Groff – Archivio Servizio Foreste e Fauna – Provincia Autonoma di Trento, repubblica.it)

TRENTO — Il Corpo forestale dello Stato ha aperto un’indagine per maltrattamento e uccisione di animali  a seguito della morte dell’Orsa Daniza, arrivata come un fulmine a ciel sereno questa mattina. Da un mese su di lei pendeva un’ordinanza di cattura per aver aggredito un turista che andava per funghi il giorno di Ferragosto. “L’orsa non è sopravvissuta alla telenarcosi” ha comunicato in queste ore la Provincia di Trento, che ha operato la cattura. L’Ente Nazionale Protezione Animali ha definito la morte dell’orsa un “animalicidio” e ha chiesto le dimissioni del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti.

Mentre l’Italia discuteva animatamente sul provvedimento e la presenza degli orsi sulle Alpi, l’animale veniva sorpeso nella notte dalle squadre della Provincia di Trento.

“Dopo quasi un mese di monitoraggio intensivo – si legge nel comunicato della Provincia – la scorsa notte si sono create le condizioni per intervenire, in sicurezza, con la telenarcosi. L’intervento della squadra di cattura ha consentito di addormentare l’orsa che, tuttavia, non è sopravvissuta”.
“E’ stato possibile catturare con la medesima modalità, per poi prontamente liberarlo, anche uno dei due cuccioli – dice la nota – che è stato dotato di marca auricolare al fine di assicurarne il costante monitoraggio. A tal fine sul posto è già operativa la squadra d’emergenza. Dell’episodio sono stati informati il Ministero dell’Ambiente, l’Ispra e l’Autorità giudiziaria. Già in giornata l’animale sarà sottoposto ad analisi autoptica”.

Dopo poche ore dalla notizia il Corpo Forestale dello stato ha preso le distanze dall’operazione specificando che nessun suo componente ha partecipato alla cattura dell’orsa Daniza. “In queste ore personale del Corpo sta acquisendo documentazione e informazioni presso la stessa amministrazione provinciale e le altre autorità statali e locali coinvolte – si legge in un comunicato -. Una squadra altamente specializzata in questo tipo di indagini è stata inviata dall’Ispettorato Generale su disposizione del Capo del Corpo per supportare l’attività investigativa dei reparti territoriali. Si ipotizza il delitto di maltrattamento e uccisione di animali. Sempre in queste ore i forestali stanno informando la Magistratura competente dell’accaduto.  Già nel mese di agosto il Corpo forestale dello Stato aveva espresso forti dubbi e preoccupazione per la sorte dell’orsa del Trentino e dei suoi cuccioli “nati nell’anno e privati dell’assistenza della madre nella ricerca del cibo, nella scelta dei luoghi di rifugio, negli itinerari da percorrere e nella difesa da possibili minacce e da eventuali predatori”.

Già qualche anno fa un orso era morto durante una cattura avvenuta per munirlo di radiocollare. Ai tempi la Provincia aveva comunicato che la morte era dovuta “alla sostanza usata per sedare l’animale che, sugli esemplari selvatici, avrebbe una mortalità tra lo 0,5 e il 10 percento dei casi”. Per ora comunque non ci sono ulteriori dettagli sulla morte di Daniza.

Daniza, 19 anni, era arrivata in Trentino nel 2000 all’età di 5 anni e nel periodo trascorso lì è diventata mamma di ben 11 cuccioli. Ora ne aveva due di circa 8 mesi. L’aggressione di Ferragosto era avvenuta perchè il turista si era avvicinato ad uno di essi. Ad ogni modo il comportamento dell’orsa aveva preoccupato le autorità che avevano emesso un’ordinanza di cattura.  Associazioni ambientaliste e animaliste si erano ovviamente ribellate, chiedendo di lasciare stare l’animale che aveva solo difeso i suoi piccoli. Oggi, alla notizia della sua morte, hanno alzato di nuovo la voce, chiedendo di avviare un procedimento penale nei confronti della Provincia e annunciando uno “sciopero della vacanza” in Trentino.

“Ciò che e’ accaduto all’orsa Daniza non è un incidente nè un fatto casuale: è un animalicidio in pieno regola – ha detto in una nota la presidente nazionale dell’Enpa Carla Rocchi -. Nei giorni e nelle settimane passata avevamo più volte chiesto di lasciare in pace l’animale, arrivando a diffidare le autorità locali: questo è il risultato della caccia alle streghe, del clima di terrore scatenato contro il povero plantigrado”.

Dove sia stata catturata Daniza non è ancora dato a sapersi. Ma secondo alcuni potrebbe essere capitato non lontano dal confine con la Lombardia: secondo TeleBoario, due giorni fa in Valcamonica sopra Grevo è stato avvistato un piccolo orso che potrebbe essere stato uno dei due cuccioli di Daniza.

Articolo precedenteArticolo successivo

19 Comments

  1. Facciamo pagare la conseguenze di tutto cio al vero responsabile che è andato a disturbare l’orsa, comprese le cure mediche.

    1. Vorrei ricordare a tutti i presunti animalisti col paraocchi boicottatori del Trentino che senza il progetto Life Ursus ideato e finanziato dalla Provincia di Trento l’orso stesso sulle Alpi non esisterebbe poiché estintosio decenni fa. Quindi prima di sputare sentenze infomatevi per favore.

  2. Chiaramente basta da parte mia fare del turismo in Tentino; quanti sono stati feriti da mucche al pascolo non custodite quest’anno? in Austria anche un morto per questo motivo.
    Non pensavo che in Trentino fossero così corti di cervello…peggio per loro.

  3. Nel parco del Risnijak in Croazia gli orsi si vedono abbastanza di frequente ( li ho visti anch’io) e passano di notte nei paesi a mangiare le mele nei prati ma gli alveari hanno tutti il filo elettrico intorno e nessuno si è mai lamentato; ci sono anche lupi e linci e soprattutto un mucchio di turisti proprio per questi animali; nessuno si sogna di disturbarli
    Noi ci siamo fatti fregare anche dai Croati…povera itaGlia

  4. chissa’ perchè ero certa che avrebbe fatto questa fine………..COMPLIMENTI INCIVILI!
    e complimenti a quel xxxxxxx che si è divertito a fare video e foto sino a provocare una reazione.
    vorrei vedere se un italiano avesse fatto la medesima storia nel suo a paese……
    addio trentino!

  5. Da residente in Trentino………

    …………..hip hip…………urrà!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Per gli altri cinquanta……… o meglio per i cuccioli………. ci arrangeremo in qualche modo a trovargli posto in qualche freezer!

    1. Dispiace sempre che esistano “persone” come Lei. L’unica consolazione è che almeno Lei è così astuto da farsi riconoscere.
      Spero tanto che Lei possa incontrare sulla Sua strada soggetti meno civili di me.

  6. diamo meno soldi a chi non capisce il valore della natura per il turismo: l’unico modo per farli ragionare è colpirli nel portafoglio.In vacanza sì ,ma non in Trentino!

  7. Gli alpinisti in Groenlandia hanno deciso di non portare il fucile, in trentino coi soldi nostri non sanno catturare un orso innocuo

  8. Tanto per citarne una:
    due anni fa fu uccisa a fucilate un’orsa insieme ai suoi due cuccioli all’interno del parco nazionale d’abruzzo, da bracconieri o pastori del posto (non si è mai saputo).
    In quell’occasione, nonostante fu riportato da varie testate, nessuno disse nulla a riguardo.

    Daniza è stata uccisa da un’errore/incompetenza e si scatena un putiferio su internet, perchè? E’ stata uccisa dai forestali dipendenti dello stato, invece che da bracconieri?
    La cosa non ha senso e mi ricorda i recenti fatti a Napoli, ma alla fine è solo una delle tante mode da “gogna mediatica”.

  9. Nel frattempo l’Australia si mobilita per salvare gli squali e noi che facciamo?!
    Visto che a questa gente un’orsa dava fastidio a me ora da fastidio il Trentino e giuro su Dio che mai più ci mettero’ piede, tenetevelo il Trentino e godetevelo, ci sono tanti posti in Italia che sono belli uguale e, per quanto mi riguarda, invito tutti a boicottare sto posto che si prende pure un sacco di soldi come provincia autonoma, e perché?! sono piu’ belli degli altri?!

  10. Perchè non vi indignate con la stessa veemenza per tutti gli esseri UMANI che giornalmente vengono uccisi in tutte le parti del mondo?!!

    1. Hai ragione luc. Ci sono persone che ammazzano e dopo due anni sono fuori…..un’orsa che fà semplicemente ciò che l’uomo non fà più,cioè protegge i propri figli,deve essere uccisa. Assurdo. Per il signor Findus che fà commenti sciocchi,credo che in testa abbia un bel pò di sofficini findus. Altro che freezer

    2. Perchè ormai è diventata una moda le “proteste da social network”, in più la protesta è stata adottata da un comico famoso che su internet smuove grandi greggi di persone.

      E’ ridicolo tutta questa polemica per un’orso ucciso per errore, quando in abruzzo ne ammazzano 3 o 4 ogni anno….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.