News

Scarpe rosse sul Monviso, lotta a violenza sulle donne arriva in alta quota

La vetta del Monviso (Photo Luca Bergamasco courtesy of Wikimedia Commons)
La vetta del Monviso (Photo Luca Bergamasco courtesy of Wikimedia Commons)

CUNEO — Per Ferragosto il Monviso si tingerà di rosa e di rosso. In occasione dei 150 anni dalla prima salita femminile del Re di Pietra partiranno infatti due cordate “rosa” alla volta della vetta. Vetta su cui le alpiniste depositeranno le scarpe rosse, simbolo della lotta contro la violenza sulle donne, le quali raggiungeranno sia l’alta quota che un personalissimo record.

Era il 16 agosto 1864 quando la 26enne Alessandra Boarelli, alpinista, nobildonna e madre, compì la prima salita femminile al Monviso con un gruppo di accompagnatori, tra i quali la damigella quattordicenne Cecilia Fillia. La Boarelli, a cui è intitolato un bivacco situato nella zona meridionale della montagna, aveva rinunciato ad un tentativo l’anno precedente, pochi giorni prima dell’emblematica prima ascensione che decretò la nascita del Cai.

La salita di Alessandra Boarelli si può definire altrettanto emblematica in quanto, non solo suscitò clamore per aver provato che anche una donna poteva compiere con successo una spedizione alpinistica, ma perchè diventò una vera e propria icona dell’alpinismo femminile. Non stupisce pertanto che quest’anno, a 150 anni da quella storica impresa, il Cai e la Provincia di Cuneo vogliano ricordare quell’avvenimento.

Nel lungo calendario di avvenimenti, spicca la salita sul Monviso che sarà effettuata proprio il 15 e il 16 agosto da 12 alpiniste, divise equamente in due cordate “rosa”. La prima partirà da Casteldelfino, in Valle Varaita, la seconda da Paesana, in Valle Po. Una volta giunte ai 3842 metri della vetta, deporranno ai piedi della grande croce delle scarpe rosse. Le calzature di colore rosso sono diventate un simbolo della lotta contro la violenza sulle donne e, non solo arriveranno sulla vetta di una montagna, ma segneranno un record. I 3842 metri del Monviso sono infatti la quota più alta mai raggiunta dalle scarpe rosse e una delle più alte al mondo.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close