News

Un alpinista morto e altri sei soccorsi sul versante francese del Monte Bianco

Aiguille Verte, Monte Bianco (Photo courtesy of Wikipedia.org)
Aiguille Verte, Monte Bianco (Photo courtesy of Wikipedia.org)

CHAMONIX, Francia – Un alpinista francese morto e altri sei dispersi e poi recuperati dal soccorso alpino di Chamonix. E’ il bilancio del fine settimana appena trascorso sul versante francese del Monte Bianco.

L’incidente mortale è avvenuto ieri mattina, intorno alle 7: un alpinista di 30 anni originario di Bordeaux, durante la discesa della Aiguille Verte (4122 metri) dal corridoio Whymper, versante meridionale del Bianco, ha perso l’equilibrio per un motivo ancora da accertare. Diversi giornali francesi parlano di un errore nel cramponnage: il giovane si è staccato dalla corda che lo teneva, cadendo per 300 metri. Il compagno che era con lui ha subito allertato la gendarmeria, che ha recuperato in poco tempo il corpo senza vita del climber ai piedi del couloir. Il sopravvissuto, insieme a un’altra cordata, è invece arrivato da solo al rifugio Couvercle, dove è stato raggiunto dai soccorsi.

E ieri l’elicottero della gendarmeria di Chamonix ha soccorso altri sei alpinisti. Quattro croati dispersi dalla sera prima sul versante nord del Mont Blanc du Tacul sono stati recuperati verso le 13, infreddoliti ma sani e salvi. Bloccati sotto la fascia dei seracchi, avevano trascorso la notte al freddo.  Altri due climber bloccati nel couloir Jaeger,  sempre sul Tacul, sono stati recuperati dai soccorsi ieri sera alle 18,30.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close