Outdoor

Skialp: pronti a una 24ore sulle Orobie?

immagine 

BERGAMO — Ventiquattr’ore ininterrotte di scialpinismo, su e giù per le Orobie. Quella in programma sul passo della Presolana il prossimo febbraio è una gara unica al mondo: vedrà sfidarsi squadre a staffetta o temerari atleti singoli in un tour de force di un giorno intero, davvero senza precedenti.

E’ la nuova frontiera dell’estremo. Una gara di resistenza con le pelli di foca, che impegnerà gli atleti giorno e notte, per ventiquattro ore consecutive.
 
Ci sarà la prova a staffetta, nella quale squadre di quattro atleti cercheranno di segnare il miglior tempo alternando i loro componenti ogni "tot" ore.
 
E ci sarà la prova individuale, diretta agli "ultra-maratoneti" dello scialpinismo, che vedrà audaci atleti cercare di restare sugli sci per un giorno intero, circumnavigando le montagne intorno alla Presolana.
 
Teatro di questa incredibile competizione saranno le Orobie che, già "star" assodate dell’estate con l’Orobie Skyraid, sembrano aver trovato la chiave per diventare protagoniste dello sport estremo anche nel periodo invernale.
 
Resta però ancora un po’ di mistero intorno alla precisa location della gara. Indiscrezioni parlano di un anello intorno a Donico, in Val Seriana, a pochi chilometri da Passo della Presolana.
 
Gli organizzatori – Promoeventi Sport in collaborazione con lo Sci Club 13 di Clusone – fanno sapere che la decisione definitiva verrà presa più avanti, una volta valutate da una parte le condizioni della neve e dall’altra le complicate necessità logistiche di una gara così complicata: zona cambio, aree sosta, locali per il riposo, locali per asciugare l’attrezzatura e molto altro.
 
Nel frattempo, via agli allenamenti. Per resistere ventiquattr’ore sugli sci, come minimo dovrete passare i  prossimi weekend sugli skiroll…

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close