Outdoor

Mondiali di sci Cortina 2019, gallo cedrone “minaccia” candidatura

Gallo cedrone (Photo courtesy of Wikimedia Commons)
Gallo cedrone (Photo courtesy of Wikimedia Commons)

CORTINA D’AMPEZZO, Belluno — Il destino della candidatura di Cortina a sede dei Mondiali di sci alpino del 2019 sarebbe legato ad un filo, o meglio ad un gallo. La costruzione di una delle nuove piste per la competizione danneggerebbe infatti l’habitat in cui vive il Gallo Cedrone, una specie protetta. Domani la Soprintendenza per il paesaggio e i beni ambientali emetterà il verdetto definitivo sulla questione.

Dall’1 al 7 giugno si terrà a Barcellona il 49esimo International Ski Congress. Il 5 giugno saranno decise le sedi delle competizioni mondiali Fis per la stagione invernale 2018/2019. Per il Mondiale di Sci Alpino sono due le città candidate: la svedese di Ǻre e l’italiana Cortina d’Ampezzo. La località scandinava ha già organizzato l’edizione 2007, mentre la cittadina dolomitica fu sede nel 1956.

Dopo i tentativi falliti per i Mondiali di Sci Alpino del 2013, 2015 e 2017, Cortina ci riprova con quelli del 2019, ma nelle ultime settimane è sorto un problema che potrebbe minacciare la candidatura. Come eventuale sede della competizione, sono state previste le costruzioni di nuove piste. Tra queste figura un tracciato per lo slalom sul Col Drusciè che, data la larghezza di 80 metri, necessiterebbe di un disboscamento che si protrarrebbe per almeno tre stagioni estive.

Estati in cui sul Col Drusciè compaiono i nuovi piccoli di Gallo Cedrone, una specie protetta e abitudinaria che staziona in questa zona e non è incline a spostarsi. Gli ambientalisti si sono quindi rivolti alla Soprintendenza per il paesaggio e i beni ambientali, consegnando un dossier sui possibili danni a flora e fauna. L’Ente ha annunciato che domani esprimerà la propria decisione in proposito.

Alcune indiscrezioni sembrano però smorzare l’allarmismo. Nel caso in cui la pista non potrà essere costruita, l’organizzazione non avrebbe problemi ad utilizzare una delle piste già presenti nel comprensorio sciistico di Cortina.

Tags

Articoli correlati

Un commento

  1. L’augurio è che si possa svolgere la festa mondiale mantenendo l’impegno della massima salvaguardia ambientale, il vero PRODOTTO per eccellenza delle Dolomiti, patrimonio dell’umanità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close