News

Bertolaso: niente allarme Vesuvio

immagine

NAPOLI — "Non c’é alcun allarme sul Vesuvio, e non esiste alcun segnale di quelli noti alla comunità scientifica che annunci il rischio di una ripresa dell’attività del vulcano". È la precisazione – secca e piccata – della Protezione civile, che smentisce l’allarme lanciato nei giorni scorsi dal prestigioso National Geographic.

È dura la risposta della Protezione civile alle notizie riportate dalla rivista americana. Tanto dura da essere a metà strada tra la lesa maesta e le velate minacce alla libertò di stanmpa. "E’ utile sottolineare – si legge nella nota diffusa dagli uomini di Bertolaso – che, come già detto alcuni giorni fa, chi diffonde notizie sul Vesuvio, o più in generale sulla situazione dei vulcani d’Italia, che comprensibilmente possono generare preoccupazione nella popolazione senza averle verificate con i responsabili del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile o dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, può incorrere tra l’altro in una segnalazione per procurato allarme".

Insomma, gli esperti della Protezione civile avrebbero, come si suol dire, "la scienza infusa". Speriamo che stavolta abbiano ragione. Perchè le osservazioni fatte dal National Geographic sui piani di evacuazione, elaborati proprio dalla Protezione civile, non fanno dormire sonni tranquilli.

Ma la Protezione civile non arretra anzi va all’attacco di una delle riviste scientifiche più prestigiose e a affidabili al mondo: "Trattando con superficialità e scarsa conoscenza una materia tanto affascinante, ma altrettanto complessa, come lo studio dei vulcani – osserva ancora la Protezione civile – si rende un pessimo servizio ai cittadini. Sarebbe bene evitare di prestare attenzione a chi non ha alcun titolo per diffondere notizie del genere ed è alla ricerca di pubblicità a scapito dell’interesse della comunità".

Infine, conclude, "sembra utile anche segnalare che allo stato attuale i vulcani Etna e Stromboli non presentano alcuna anomalia rispetto alla loro abituale attività".

Related links
Vesuvio, rischio di un’altra Pompei

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close