News

Antartide, “resuscitati” muschi congelati da 1500 anni

La zona dell'isola di Signy in cui è stato prelevato il muschio rimasto congelato per 1530 anni (Photo P. Boelen courtesy of Ansa)
La zona dell’isola di Signy in cui è stato prelevato il muschio rimasto congelato per 1530 anni (Photo P. Boelen courtesy of Ansa)

BERGAMO — Muschio rimasto congelato per oltre 1500 anni su un’isola antartica è stato “riportato in vita” in un laboratorio britannico. La scoperta fa parte di un ricerca pubblicata sulla rivista Current Biology riguardante le strategie di sopravvivenza di alcuni organismi.

Tre biologi britannici, secondo quanto riportato dalla rivista Current Biology, hanno prelevato del muschio sotto lo strato di permafrost dell’isola di Signy, situata a metà strada fra la Terra del fuoco e il continente antartico.

Dal muschio sono state prelevate delle sezioni e messe in un’incubatrice a 17 gradi centigradi, una temperatura simile a quella raggiunta durante l’estate antartica. Dopo tre settimane i campioni hanno iniziato a germogliare.

La scoperta è importante in quanto il muschio risale ad oltre 1500 anni fa ed è la prima volta che i ricercatori sono riusciti a far “rivivere” un campione così antico. Questo potrebbe essere utile per studi sul clima della Terra di quel periodo e di altre epoche passate.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close