News

Caduta fatale sull’Appennino laziale, morta escursionista

Intervento sull'Appennino laziale (Photo courtesy of Cnsas Lazio)
Intervento sull’Appennino laziale (Photo courtesy of Cnsas Lazio)

SUPINO, Frosinone — Una domenica di sole si è trasformata in tragedia sull’Appennino Laziale. Un’escursionista è morta sulle montagne al confine tra la provincia di Frosinone la provincia di Latina. Una caduta di oltre 20 metri è stata fatale alla 65enne.

Secondo la stampa locale, in mattinata un’associazione di escursionismo aveva organizzato un’uscita sul versante meridionale del Monte Gemma, vetta di 1457 metri che sorge sul confine tra le province di Frosinone, Latina e Roma. L’incidente si è verificato nel pomeriggio, mentre il gruppo di escursionisti stava tornando verso valle.

Dalle prime ricostruzioni, la donna avrebbe messo male un piede e sarebbe scivolata su un tratto particolarmente impervio, finendo in un dirupo. I soccorsi sono stati allertati dal resto del gruppo, ma a causa del luogo di confine, all’inizio si è pensato erroneamente che si trattasse di due persone, come riportato da molti quotidiani.

I tecnici del Cnsas Lazio, i vigili del fuoco e l’elisoccorso sono giunti sul posto, ma la caduta di oltre 20 metri è stata fatale alla 65enne. La salma è stata recuperata con un’operazione piuttosto impegnativa ed è ora a disposizione delle autorità. I Carabinieri stanno indagando sull’accaduto per chiarire l’esatta dinamica dell’incidente.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close