News

Film, esplorazione e montagna: al via la sesta edizione di Vette in Vista

vetvisTERNI — La montagna è di nuovo protagonista a Terni, con la rassegna “Vette in Vista”, che torna puntuale nell’ultimo fine settimana di gennaio, dal 23 al 26, per offrire ai molti appassionati film, ospiti, mostre, attività per le scuole con tanti spunti di riflessione. L’edizione 2014 presenta un taglio legato proprio al confronto tra stili e tempi diversi, esplorazioni che vanno oltre la tecnologia per ritornare a un rapporto più profondo con la terra.

La rassegna, ideata dall’Associazione “Stefano Zavka” e organizzata con la collaborazione della sezione CAI di Terni, è ad ingresso libero e si terrà presso il centro museale del Caos di Terni (sala dell’orologio e sala Ronchini).

Vette in Vista inizierà con la serata “Terre alte: i luoghi e le genti”, dedicata all’amico e socio fondatore dell’Associazione “Stefano Zavka”, nonché istruttore di sci alpinismo del Cai, Valentino Paparelli, appassionato frequentatore di montagne scomparso lo scorso anno. Ospiti dell’incontro Annibale Salsa (antropologo e past president del CAI) e Carlo Alberto Pinelli (regista, scrittore, alpinista).

In cartellone per la mattina di venerdi 24, incontro con le scuole attraverso esperienze di boulder. L’attività dedicata ai ragazzi diventa, in questa edizione, attiva grazie ai pannelli boulder montati nella piazza del Caos che permetteranno agli studenti di cimentarsi con giochi di movimento ed equilibrio; il pomeriggio sarà completamente dedicato alla proiezione di film provenienti dall’ultima edizione del Trento Film Festival.

L’incontro di venerdi sera con il geografo-esploratore Franco Michieli e il giornalista Roberto Mantovani condurrà il pubblico in un viaggio nella nuova esplorazione, senza mappe, senza strumenti.Quanto appreso d urante questa serata potrà essere messo in pratica nell’escursione di sabato mattina “Diventare esploratori” (dedicata alle scuole e a quanti vorranno mettersi alla prova), in compagnia di Franco Michieli, per imparare a leggere la terra, il cielo e i loro eventi, scoprendo come ci si può orientare in luoghi sconosciuti.

Dalle immagini dei film in programmazione sabato pomeriggio alle testimonianze dirette nell’incontro-confronto “Alpinismo ieri e oggi, protagonisti a confronto”, tra Igor Koller (alpinista ceco degli anni 70-80) e la giovane guida alpina Andrea Di Donato.

Per i più attivi, domenica 26, appuntamento alle 08.30 per il trekking “Da Castel di Lago alla Madonna dello Scoglio” a cura della sezione CAI di Terni. Gli appuntamenti pomeridiani saranno come di consueto introdotti dal coro “Terra Majura”, per proseguire con la proiezione e premiazione dei lavori partecipanti alla 3^ edizione del “Concorso per Opere Video di Montagna”. Grazie alla collaborazione con il Calzaturificio Scarpa e Vertigini Sport di Terni, l’alpinista Alessandro Baù animerà l’ultima serata di “Vette in Vista”. Occasione preziosa per ascoltare un’altra voce della montagna con tutta la sua forza espressiva. Montagna, simbolo di percorso di vita, di crescita personale e stimolo potente; un dialogo interiore affrontato con umiltà, quando, per assecondare la passione si ha il coraggio di rimettersi in gioco.

A fare da corollario agli appuntamenti della rassegna, nella Sala Ronchini del Caos, la mostra fotografica “Primi 900, le Alpi in 3D”- foto stereoscopiche dedicate alla montagna e tratte da un archivio di oltre 3.000 foto scattate dal 1920 al 1940 della collezione privata A&M Melloni Milano. Esposizione di libri di montagna, guide, carte e altro a cura della libreria Alterocca di Terni.

 

 
Info: www.precipizirelatvi.it

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close