News

Svizzera, 2 alpinisti morti sul Weisshorn dopo una caduta di 300 metri

Elicottero dell'Air Zermatt (Photo Hans Hillewaert courtesy of Wikimedia Commons)
Elicottero dell’Air Zermatt (Photo Hans Hillewaert courtesy of Wikimedia Commons)

ANNIVIERS, Svizzera — Due alpinisti sono morti sabato sulle Alpi del Canton Vallese. I due, un 23enne svizzero e un 37enne francese, scendevano in cordata dal Weisshorn (4505 m) quando, per ragioni ancora da stabilire, sono precipitati per 300 metri.

Secondo il comunicato ufficiale emesso dalla Polizia Cantonale, i due alpinisti erano un 23enne, proveniente proprio dal Canton Vallese, e un francese di 37 anni. Nella mattinata di sabato sono partiti dalla Cabane de Tracuit, rifugio posto a 3256 metri di quota, per raggiungere la vetta del Weisshorn, che con i suoi 4505 metri è una delle montagne più alte della Svizzera.

I due sono arrivati sulla cima procedendo lungo il versante orientale e sono poi ridiscesi in cordata. Attorno a mezzogiorno, mentre si trovavano a 4200 metri di quota, tra la cima del Grand-Gendarme (4331 m) e il Weisshornjoch, sono precipitati per 300 metri.

L’elicottero dell’Air Zermatt ha portato sul luogo dell’incidente i soccorritori che non hanno potuto far altro che constatare la morte dei due alpinisti. Il mezzo aereo ha recuperato le salme e le ha portate a valle. É stata aperta un’inchiesta per stabilire le cause dell’incidente.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close