Ricerca

La Banca dei Semi della Lombardia protagonista alla BBC

Lombardy Seed Bank dell'Università di Pavia (Photo www-3.unipv.it)
Lombardy Seed Bank dell’Università di Pavia (Photo www-3.unipv.it)

PAVIA — La Lombardy Seed Bank – Centro Flora Autoctona della Regione Lombardia dell’Università di Pavia, è stata protagonista ieri di uno speciale della BBC. La banca lombarda infatti partecipa a un progetto internazionale dedicato a particolari semi di piante selvatiche. Il laboratorio è stato visitato dal giornalista della televisione britannica Jeremy Cooke, che ha intervistato Graziano Rossi, Professore dell’Univesrità di Pavia responsabile della banca dei semi e referente per l’Italia del progetto internazionale.

La trasmissione è andata in onda ieri sulla BBC alle 19 ore italiane. La troupe britannica oltre al laboratorio pavese ha visitato altri poli a Ravenna, Forlì fino all’Appennino Tosco-Emiliano.

L’operazione internazionale, sostenuta dal governo norvegese in collaborazione con Fao (Food and Agriculture Organization dell’Onu), è stata lanciata per conservare semi di piante selvatiche che gli scienziati pensano possano essere fondamentali nel proteggere le coltivazioni da effetti dei cambiamenti climatici potenzialmente letali. Questi particolari piante selvatiche sono infatti progenitori di piante coltivate. La Lombardy Seed Bank collabora alla ricerca, che fa capo alla Millennium Seed Bank di Kew, insieme ad oltre 30 altre banche dei semi di altri nazioni.

La Lombardy Seed Bank è nata da un progetto dell’Università di Pavia nel 2005 ed è stata da modello per l’Himalayan Seed Bank, la Banca dei semi himalayani di Kathmandu, realizzata nel 2010 dal Comitato EvK2Cnr insieme al team di ricerca del Professor Rossi.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close