News

Gran Paradiso, sospese ricerche del secondo alpinista disperso

Gran Paradiso (Photo courtesy of commons.wikimedia.org)
Gran Paradiso (Photo courtesy of commons.wikimedia.org)

VALSAVARNENCHE, Aosta — Sono state sospese le operazioni di ricerca di Paolo Barbieri, l’alpinista 35enne tuttora disperso sul Gran Paradiso. I soccorritori attenderanno un miglioramento delle condizioni del manto nevoso per permettere la ripresa delle ricerche in piena sicurezza.

Dopo cinque giorni il Soccorso alpino valdostano, in accordo con la Guardia di finanza di Entreves (Sagf), ha interrotto le ricerche sul Gran Paradiso per individuare il corpo di Paolo Barbieri. Le squadre hanno operato per tutta la giornata di ieri con l’ausilio di tre unità cinofile sia nella zona in cui è stato rinvenuto il corpo del compagno di Barbieri, sia sull’altro versante.

Il rialzo termico degli ultimi giorni, seguito alle perturbazioni che avevano fatto cadere quasi 50 centimetri di neve fresca sulla montagna durante il weekend, mettono infatti a rischio le operazioni di ricerca e i soccorritori hanno quindi optato per l’interruzione.

La Presidenza della Regione ha informato che le “operazioni riprenderanno non appena l’evoluzione del manto nevoso, conseguente alle variazioni delle temperature, permetterà ai soccorritori di reperire maggiori indicazioni sull’intera area già controllata.”

“Con lo scioglimento della neve si potrà innanzitutto stabilire se il disperso sia o meno in parete” ha dichiarato all’Ansa, Delfino Viglione, comandante del Sagf di Entreves.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

Close
Back to top button
Close