• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Esteri, Primo Piano

El Capitan, 28enne inglese muore sull'East Buttress

Yosemite El Capitan (Photo Mike Murphy)
Yosemite El Capitan (Photo Mike Murphy)

FRESNO, California — Un climber inglese di 28 anni è morto domenica scorsa sull’East Buttress di El Capitan, la celebre Big Wall della Yosemite Valley americana. Il giovane aveva salito circa 200 metri della via quando un sasso, forse staccato involontariamente dal suo compagno di cordata, lo ha colpito in pieno.

L’incidente è accaduto domenica 2 giugno verso le 2 del pomeriggio: i climber britannici stavano scalando l’East Buttress, celebre via di 11 tiri che sale per 1500 metri sulla parete di El Capitan. I due ragazzi avevano salito neanche 200 metri, quindi si trovavano all’inizio della via.

Secondo Climbing.com è possibile che il sasso, grosso all’incirca 30 centimetri per 60, sia stato staccato dal compagno di cordata della vittima. Pare comunque che la roccia sia caduta per circa 50 metri prima di colpire il giovane alpinista. La richiesta di aiuto al Yosemite Emergency Communication Center è partita da un gruppo di persone che ha assistito all’incidente qualche metro più sotto. Il personale dello Yosemite Search and Rescue arrivato sul posto, è salito in parete raggiungendo l’alpinista ormai deceduto circa due ore dopo, intorno alle 4 del pomeriggio. Il suo corpo poi è stato recuperato dall’elicottero.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.