• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
News

Gabarrou, Della Bordella, Anghileri e Schaeli: riparte "Montagne al cinema"

Patrick Gabarrou, uno dei protagonisti di Montagne al Cinema 2013 (Photo courtesy of Montagne al Cinema)
Patrick Gabarrou, uno dei protagonisti di Montagne al Cinema 2013 (Photo courtesy of Montagne al Cinema)

DARFO BOARIO TERME, Brescia — Quattro serate con quattro campioni dell’alpinismo e dell’arrampicata: saranno infatti Patrick Gabarrou, Matteo Della Bordella, Marco Anghileri e Roger Schäli i protagonisti dell’undicesima edizione di “Montagne al Cinema”. La rassegna cinematografica inizierà giovedì 6 giugno a Darfo Boario Terme, in Val Camonica, e proseguirà per l’intero mese di giugno.

Giunta alla sua undicesima edizione “Montagne al Cinema”  non manca di invitare personaggi illustri del mondo della montagna che possano presentare direttamente le proprie imprese e le proprie esperienze. Anche per il 2013, la manifestazione si svolgerà al cinema Garden Multivision di Darfo Boario Terme, in provincia di Brescia: 4 serate (ogni giovedì dell’intero mese di giugno) con altrettanti protagonisti dell’alpinismo e dell’arrampicata.

Si inizia quindi il 6 giugno con Patrick Gabarrou, alpinista 62enne tra i più forti del panorama francese, famoso per aver aperto numerose vie sulle Alpi e sui Pirenei, alcune diventate poi delle “classiche”. Le ultime risalgono allo scorso aprile, quando sul versante francese del Monte Bianco ha aperto Brigite sulla cresta del Grands Montets e René Croft sulla nord delle Droites.

Il giovedì successivo, 13 giugno, sarà la volta di Matteo della Bordella, uno volti giovani dei più conosciuti dell’arrampicata italiana. Durante la serata il Ragno di Lecco presenterà il video della nuova via aperta sulla parete ovest della Torre Egger,  una salita completata in tre anni di lavoro insieme a Matteo Bernasconi e a Luca Schiera.

Il 20 giugno toccherà al lecchese Marco Anghileri, alpinista italiano noto per le salite solitarie ed invernali. Nel 2003 un incidente in moto sembrava dovesse precludergli l’attività sulle montagne, ma il quarantenne non si è di certo arreso e nel 2012 è riuscito a ripetere in solitaria la famosa e difficilissima “Via dei bellunesi” sullo Spitz di Lagunaz.

A concludere la manifestazione il 27 giugno ci sarà lo svizzero Roger Schäli, che vanta salite sulle montagne di tutto il mondo, dalle Alpi all’Himalaya fino alla Patagonia. Lo scorso marzo ha portato a termine la traversata invernale delle Tre Cime di Lavaredo, ma il suo nome è più spesso associato all’Eiger, che ha salito ben 35 volte.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.