News

Facebook e la rete si mobilitano per salvare M13, orso “problematico”

L'Orso M13 si avvicina troppo agli uomini e per questo potrebbe essere abbattuto (Photo courtesy of www.facebook.com)
L’Orso M13 si avvicina troppo agli uomini e per questo potrebbe essere abbattuto (Photo courtesy of www.facebook.com)

POSCHIAVO, Svizzera — Sono ben due le petizioni che raccolgono firme contro l’abbattimento di M13, l’orso che negli ultimi mesi ha trovato casa nella Valposchiavo. Le ultime scorribande nella vallata svizzera e il suo avvicinamento all’uomo lo stanno infatti rendendo un problema, anzi un animale “problematico”, secondo la definizione data da un funzionario dell’Ufficio federale dell’ambiente elvetico. In quanto pericoloso, l’esemplare potrebbe dover essere elimanato.

Il capo della sezione Caccia, pesca, biodiversità forestale dell’Ufficio federale dell’ambiente (Ufam) Reinhard Schnidrig ha esposto la sua opinione riguardo alla questione in un’intervista pubblicata sul sito dell’ente: “finora non si era mai mostrato aggressivo nei confronti dell’uomo, anche se il suo comportamento richiedeva un’attenzione particolare da parte nostra. Ora manifesta sempre meno paura. Ciò lo rende un orso problematico”

“Un orso problematico può in effetti diventare in breve tempo un pericolo per la sicurezza dell’uomo – ha aggiunto -. In tal caso, l’unica soluzione consiste nell’abbattere l’animale”. Ma proprio sul fatto che esista una sola soluzione discordano invece gli ambientalisti e tutti coloro che difendono la sopravvivenza del plantigrado e dei suoi simili sulle montagne svizzere.

Sono nate quindi due petizioni online che richiedono la modifica della legge elvetica, in difesa degli orsi e nello specifico di M13. Le raccolte delle firme sono cominciate sabato e contano al momento complessivamente già 4000 firmatari. La rete raccoglie un consenso crescente sulla questione, principalmente grazie a Facebook e ad altri Social network.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close