• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Primo Piano

Due escursioniste in difficoltà sul Pizzo Tre Signori

Il rifugio Alberto Grassi, a destra, e il Pizzo Tre Signori, a sinistra (Photo Piero Gritti courtesy of www.pieroweb.com)
Il rifugio Alberto Grassi, a destra, e il Pizzo Tre Signori, a sinistra (Photo Piero Gritti courtesy of www.pieroweb.com)

PREMANA, Lecco — Disavventura per due escursioniste nel pomerggio di ieri. Le due amiche quarantenni si sono trovate in difficoltà mentre tentavano di raggiungere la vetta del Pizzo Tre Signori,  cima delle Orobie all’incrocio tra le province di Lecco, Bergamo e Sondrio. A bloccarle è stata la neve caduta negli scorsi giorni, per la quale hanno richiesto l’intervento dei soccorsi per essere recuperate.

Le due donne, una 44enne di Treviglio e una 40enne di Carnate d’Adda erano partite ieri mattina dal Rifugio Alberto Grassi posto a 1987 metri di quota. Meta dell’escursione la vetta del Pizzo Tre Signori, il cui sentiero lungo la cresta ovest passa proprio nei pressi della struttura.

Secondo quanto riferisce il Soccorso alpino, lungo la salita si sono trovate in difficoltà a causa della neve caduta negli scorsi giorni: solo pochi fiocchi in realtà, sufficienti però a bloccarle, forse perché sprovviste dell’attrezzatura necessaria. La coppia ha dato quindi l’allerta tramite il telefonino e Soccorso Alpino di Lecco e Como si sono immediatamente messi al lavoro.

L’elisoccorso ha sbarcato al rifugio Grassi il medico e il rianimatore ed ha poi tentato il soccorso delle escursioniste in difficoltà. Grazie ad una schiarita il mezzo aereo è riuscito a recuperare le quarantenni e trasportarle presso la struttura per accertare le loro condizioni.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.