• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Primo Piano

Sibillini, 7 piccoli scout bloccati di notte in parete

Santuario madonna dellambro (Photo courtesy paesionline.it)
Santuario madonna dellambro (Photo courtesy paesionline.it)

FERMO — Hanno rischiato grosso i piccoli scout e il loro caposquadra che stanotte sono stati salvati sui Monti Sibillini, in Appennino. Il gruppetto aveva perso l’orientamento durante un’escursione vicino al Santuario della Madonna dell’Ambro, ed è finito ad incrodarsi su una parete dalla quale non è più riuscito a muoversi. Il Cnsas li ha recuperati tra mezzanotte e le 4 del mattino, imbragandoli ad uno ad uno per riportarli a valle.

Secondo quanto riferito dalle agenzie, i giovani scout – 5 maschi e 2 femmine – provenivano da Monte Urano e avevano allestito un campo estivo nella zona dell’Ambro.

Il movimento ha fatto sapere i ragazzi avevano negli zaini acqua e torce, ma secondo quanto dichiarato dagli uomini del Corpo nazionale del Soccorso alpino di Montefortino e Ascoli Piceno ad alcuni giornalisti, “hanno rischiato grosso”.

Il Soccorso Alpino ha portato a termine l’operazione insieme ai vigili del fuoco. I ragazzini, per fortuna, pare fossero incolumi, ma molto spaventati.

Articolo precedenteArticolo successivo

10 Comments

  1. credo che sia ora che si diano una regolata gli scout o meglio gli accompagnatori non è possibile che quasi tutti i giorni si legge di gruppi recuperati da qualche parte..

    1. come per gli alpinisti in generale…facciamo un giretto nel sito e facciamo due conti??…niente capita a chi niente fa…

  2. diciamo che sono però incidenti piuttosto ridicoli per chi si spaccia per esperto di campeggi ed escursioni? Forse bisognerebbe semplicemente che gli scout controllassero meglio la formazione di chi accompagna i ragazzini, e fossero un po’ più umili. Un movimento di quella portata e con una funzione sociale molto importante non dovrebbe permettersi certe figuracce. E’ un peccato. Lo dico con molta stima verso gli scout.

  3. non si puo paragonare un alpinistra a un gruppo di scout ! al massimo si puo paragonare ad una gita CAI nel quale non mi pare che succedano cose simili …
    non puoi portare in giro dei ragazzini e riuscire a perderti su un sentiero !!!! specialmente se hanno delle figure che vengono formate per poter accompagnare in giro gente è inammissibile che continuano a succedere cose di questo genere !!!!

  4. Gli Scout è un’associazione di irresponsabili, dovrebbe essere emanata una legge che impone a questi sconsiderati di non muoversi dal prato di pianura vicino casa . Graziano Grazzini

  5. Quando si vede in pieno inverno a meno 10 e più dei piccoli e meno piccoli scout girare con i calzoni corti,da questi personaggi ci si può aspettare di tutto!!

  6. non credo che i pantaloncini e il deodorante che usano gli scout siano di fondamentale importanza. certa gente dovrebbe imparare a conoscere prima di giudicare!

  7. Questo è vero. Non conosco i “lpensiero Scout” e ho solo sentito storie, riportatemi, sulla durezza e sui disagi della vita Scout tesi a temprare, può avere una sua valenza e non giudico.
    Ho incontrato però scout con abbigliamento non consono alle possibili variazioni di clima. Credo che quando ci si accinge a fare un qualche cosa ci si debba sempre domandare ne sono/siamo capace/i? Abbiamo l’abbigliamento e l’attrezzatura giusta? Specialmente se mi sono affidate delle persone o bambini.

  8. Non si tratta ne di deodoranti ne di pantaloncini corti il fatto è che gli scout non hanno una preparazione per andare in montagna tutto quì dovrebbero i loro responsabili lasciarli nei campi appositamente preparati e non andare a cercarsi rogne in montagna.la colpa a parer mio è solo degli accompagnatori sprovveduti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.